Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 22:12

La Florens si fa rimontare Jesi s'impone al tiebreak

Nella prima giornata di ritorno della serie A1 femminile di pallavolo, Castellana Grotte perde al quinto set contro Jesi. Avanti di due parziali (25-23, 25-20), le ragazze di Radogna hanno dovuto subire il ritorno delle marchigiane, impostesi negli altri tre set (25-27, 21-25, 18-20). Nel prossimo turno, trasferta delle baresi a Pesaro (domenica 17 gennaio alle ore 20,30). In A2, San Vito-Donoratico 3-2
La Florens si fa rimontare Jesi s'impone al tiebreak
BARI - Gioca il secondo tie break di fila la Cgf Recycle Florens Castellana Grotte nella prima giornata di ritorno della serie A1 di pallavolo femminile contro la Monte Schiavo Banca Marche Jesi. Dopo quello giocato e vinto a Urbino, però, al Pala Grotte arriva una sconfitta: il 2-3 dell'anticipo di giornata è, di fatto, il bis della gara di andata. Stesso andamento con una Florens sprecona che butta via addirittura quattro match ball, stesso risultato del Pala Triccoli, stessi rimpianti.

Assente Francesca Moretti (infortunata al ginocchio sinistro nell'allenamento di venerdì), acciaccata Ludovica Dalia (comunque in campo per il record di presenze, 114, nella storia moderna della Florens), Radogna è costretto a schierare Tina Lipicer, non al meglio dopo i problemi all'occhio sinistro (ex dell'incontro al pari di Nagy e Ritschelova). La Florens allo starting six: Dalia al palleggio, Nagy opposta, Soninha e Lipicer in banda, Labate e Ritschelova al centro, Stefania Sansonna libero (100 caps in campionato con la Florens per la giocatrice barese). Anche Jesi ha problemi di formazione: in campo Dall'Igna in regia opposta all'ex biancorossa Tirozzi, Sokolova e Negrini martelli, Devetag e Bown centrali, Mazzoni libero. Solo panchina per Rinieri e Calloni.

Si comincia con un minuto di silenzio in memoria di due grandi amici della Florens Castellana scomparsi prematuramente nei giorni scorsi, Vito Lippolis, collaboratore del club pugliese, e Vito Spilotro, ragazzo dell'associazione per disabili “Fiorire Comunque”.

PRIMO SET - Inizio in equilibrio: Nagy piazza il primo break sull'8-6. Soninha e Nagy in diagonale puniscono la difesa di Jesi: 13-9. Tre di Sokolova concretizzano il recupero di Jesi (14-13), Ritschelova lo allontana (16-14), il muro di Sokolova e la fast di Bown per il sorpasso con break: 17-19. Cresce Sansonna in difesa, scatto Lipicer: tre di fila per il 21-19. Sokolova tiene nel set Jesi (23-22), Nagy e un errore di Negrini fissano il vantaggio pugliese sul 25-23.

SECONDO SET - Due di Bown (0-5), poi Nagy e tre errori Jesi (4-5). Dominio Sokolova: tre attacchi, un muro (4-11) e due parallele per il 7-13. La russa va in seconda linea e cresce la Florens: parallela di Nagy, muri di Dalia e Labate, due di Soninha per il 17-17. Sokolova torna davanti, Ritschelova la stoppa: 19-18. Diagonale di Nagy, ace di Lipicer: Castellana scappa (23-20). Ritschelova in fast e l'errore di Tirozzi completano una progressione tremenda per Jesi: 25-20.

TERZO SET - Due di Nagy (3-1), due di Sokolova (3-4), poi parallela e pipe dell'ungherese (5-5), mentre la russa si inceppa: errore e muro preso da Ritschelova (7-5). Sbanda Jesi, cresce in difesa Castellana: Nagy per l'11-8. Jesi torna in gara con due di Sokolova e l'ace di Dall'Igna (15-15), ma paga l'ace di Ritschelova e il muro di Dalia: 18-16. Sokolova non molla: fast, ace e tre pipe per il pareggio a 21. Soninha e Nagy in mezzo al muro Jesi (23-22), poi Sokolova annulla il primo match ball (24-24) e costruisce il primo set ball: 25-26. L'errore di Nagy per il 25-27 decisivo.

QUARTO SET - Calloni e Rinieri, già decisive nel finale del terzo set, dall'inizio. Muro di Bown (2-4), diagonale stretta di Nagy (4-5), poi muro di Dalia (5-5) e Rinieri: 6-8. Calloni e Bown in primo tempo (8-10), poi due di Nagy: 11-11. Distrazione Florens sul recupero marchigiano (12-14), due di Lipicer e Calloni (15-16) e l'ace di Sokolova nell'allungo jesino: 15-19. Soninha prova a tenere nel set la Cgf Recycle (18-22), ma Bown a muro e Sokolova in diagonale chiudono il 21-25.

QUINTO SET - Due di Soninha (3-1), tre di Sokolova (3-4), un muro a testa per Soninha e Nagy (7-4) prima del cambio campo. Bown e Calloni in fast, Soninha col pallonetto, Lipicer con la parallela: vantaggio Castellana invariato sul 10-7. Negrini aggredisce in diagonale, Ritschelova si difende in fast: 12-12. Soninha torna a pungere in diagonale (13-12), Sokolova annulla un doppio match ball (14-14), ne confeziona tre (16-17) e dalla battuta regala la vittoria allo Jesi: 18-20.

Nel prossimo turno, trasferta delle baresi a Pesaro (domenica 17 gennaio alle ore 20,30).

In A2, San Vito ha battuto Donoratico al tiebreak nella gara valida per la 15ª giornata di andata. Parziali: 22-25, 25-18, 25-20, 20-25, 18-16.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione