Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 17:51

Il Cras ricomincia a Como Ricchini: «Difendiamo la vetta»

Taranto vuole aprire il nuovo anno così come ha chiuso il 2009: nel segno della vittoria. «Affare tutt’altro che scontato - sottolinea il coach - contro un avvrrsario in corsa per i playoff e che si è scaldato con il doppio match di Coppa Italia. Ma abbiamo la vetta dell’A1 di basket femminile da difendere». Appuntamento domenica 10 alle ore 18 ne l palazzetto che nel 2003 regalò il primo scudetto alle ioniche
• Enel Brindisi, tre gare avvincenti
Il Cras ricomincia a Como Ricchini: «Difendiamo la vetta»
TARANTO - Il Cras vuole aprire il nuovo anno così come ha chiuso il 2009: nel segno della vittoria. «Affare tutt’altro che scontato – sottolinea coach Ricchini – in quanto andiamo a giocare in casa di una Comense in corsa per i playoff e che si è scaldata con il doppio match di Coppa Italia. Ma abbiamo la vetta dell’A1 da difendere ed il desiderio di ritrovare la nostra pallacanestro». Appuntamento a domani alle ore 18 al Palasampietro di Casnate con Bernate, che nel 2003 regalò il primo scudetto della sua storia al Cras. In programma c’è il primo match di ritorno dell’A1 di basket femminile.

TARANTO CERCA NUOVO RECORD - Una settimana di lavoro per riprendere confidenza con il basket che ha fruttato nell’andata del campionato il record di 11 successi consecutivi, utili a tenere salda la vetta (+4 sulla seconda Schio). E domani, in casa della Comense, un successo spingerebbe le rossoblù ad allungare la striscia-record vincente di 12 partite.

Roberto Ricchini ritrova il palazzetto che lo ha visto coach produttivo dell’annata 2007-2008 (salvezza alla fine della regular season, dopo la ricostruzione allora attuata dal club lombardo). «È una partita impegnativa, perché davanti abbiamo un buon avversario. Da parte nostra c’è il desiderio di riprendere l’ottimo discorso interrotto durante la pausa natalizia. Dobbiamo ritrovare il ritmo partita, che la Comense ha già mostrato in Coppa Italia».

Per comprendere la forza delle rossoblù, basta dare un’occhiata alla classifica: Taranto è prima con 22 punti, ben 12 in più della Comense che è sesta e crede nei playoff. Per tenere a bada l’irruenza della formazione lombarda, il Cras potrà anche contare su una forma migliore del secondo play di scorta Angela Gianolla. «Sicuramente sì – evidenzia Ricchini – Gianolla, come ognuna delle sue compagne, è fondamentale per la causa del Cras, che ha nel gioco collettivo la sua arma migliore».

I numeri del Cras: 1° posto in A1 con 22 punti (11 vinte, 0 perse); 4° attacco (67,3 punti fatti di media); 1^ difesa (56,2 punti subiti di media); 1^ marcatrice Rebekkah Brunson (15,3 punti); 1^ rimbalzista Brunson (5,6 recuperi).

ATTENZIONE ALLA COMENSE - La campagna di rinascita della società storica del basket femminile italiano (15 scudetti vinti, l’ultimo del 2004), sinora ha trovato risposte sul campo. La Pool Comense è attualmente la sesta forza del campionato, dopo i tre successi di fila dell’ultima parte del 2009 con Napoli, Umbertide e Livorno. Migliore il rendimento tra le quattro mura (4 successi, 1 ko) per la squadra allenata dall’ex giocatore Dragomir Bukvic. Il “maestro” di Stella Rossa, Partizan e Novi Sad, ama le sedute intense di lavoro, nel segno della tradizione jugoslava. Ma a volte capita che allenamenti di questa durezza fisica possano crear danno. E’ quanto accaduto all’ala-pivot Aziz Leigh, che martedì scorso si è procurata un danno alla spalla durante un blocco ordinato dal coach stesso. La giocatrice avrebbe poi avuto un diverbio con Bukvic, che ne mette a rischio la convocazione per il match di domani. Il ballottaggio, classico nella Comense, è per la quarta straniera: tra la guardia Andjelic ed Aziz.

Guida la truppa delle giocatrici produttive della Comense l’americana Brooke Smith. La vincitrice dell’ultima Wnba con Mercury Phoenix (4 punti di media a match) si conferma sugli ottimi livelli della “prima” A1 italiana, che chiuse in seconda fila tra le marcatrici. Attualmente il centro di 25 anni è quinto con 16,4 punti a match. Altre due cestiste di Como garantiscono la doppia cifra: la connazionale di Smith, come lei prelevata dalla Sanford University, la guardia Julian Harmon con 12 punti a match; alle sue spalle c’è l’ex ala italo-americana del Cras Melissa Fazio, che viaggia ad una media di 10 punti.

La Comense ha già giocato nel 2010, perdendo la prima fase di qualificazione della Coppa Italia nel doppio match con Pozzuoli: 52-77 in Campania il 3 gennaio e 74-76 in casa il giorno della Befana. Perso il primo obiettivo della stagione, la formazione lariana cercherà il riscatto domani con Taranto.

I numeri della Comense: 6° posto in A1 (5 vinte, 6 perse); 8° attacco (58,4 punti di media); 9^ difesa (64,4 punti subiti a match); 1^ attaccante: Smith (16,4 punti); 1^ rimbalzista: Smith (6,4 recuperi).

LE FORMAZIONI - Pool Comense: Sinclair, Spreafico, Fazio, Harmon, Smith; Stabile, Tunguz, Pasqualin, Mandonico, Andjelic (Aziz). All. Bukvic.
Cras Taranto: Wambe, Greco, Mahoney, David, Brunson; Gianolla, Siccardi, Montagnino, Godin, Giauro. All. Ricchini. Arbitri: Ceratto di Alessandria e Giummarra di Ragusa.

DIRETTA SU STUDIO 100 TV - Il match di Como sarà seguito in diretta dall’emittente media partner Studio 100 Tv. Collegamento dal PalaSampietro dalle ore 17,50. Anticipazioni sulle formazioni, diretta del match ed interviste post partita.

Il giorno dopo, lunedì 11 gennaio, andrà in onda su Studio 100 Tv il consueto rotocalco settimanale "Terzo tempo", interamente dedicato al Cras. Martedì 12 alle ore 17, su Studio 100 Tv e Studio 100 Sat (925-Sky), vi sarà la replica della partita di Como.

La sfida Comense-Cras sarà possibile seguirla anche attraverso la frequenza 93,70 Mhz di Radio Taranto Stereo. Diretta web, con le sequenze dei canestri, da parte dei siti www.blunote.it e www.legabasketfemminile.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione