Cerca

Pennetta sconfitta in finale ad Auckland

La ventisettenne tennista brindisina è stata sconfitta nel torneo "ASB Classic" dalla belga Wickmayer, che si è imposta in due set (6-3, 6-2) sul campo in cemento della città neozelandese. Per la pugliese, che in carriera vanta 8 titoli Wta, quella di Auckland era la 18esima finale della carriera: eguagliato il record italiano di Sandra Cecchini. Sta per cominciare il torneo di Sidney: al primo turno Pennetta-Stosur
• De Nitto campione al Lemon bowl
Pennetta sconfitta in finale ad Auckland
AUCKLAND (NUOVA ZELANDA)  – Il sogno è sfumato per mano belga Yanina Wickmayer, che si è imposta alla finale del torneo «ASB Classic» in due set (6-3, 6-2), ma è stato comunque un grande inizio di stagione per Flavia Pennetta. 

Il torneo «ASB Classic», infatti, è uno dei due appuntamenti che hanno aperto la stagione del circuito femminile (220mila dollari di montepremi) sui campi in cemento di Auckland, in Nuova Zelanda. 

IL DERBY ITALIANO - La brindisina, testa di serie numero uno, era riuscita a spuntarla definitivamente anche nella "semifinale-derby" tutta italiana contro Francesca Schiavone (numero 4 del seeding), in due set: 6-3 6-0 in 57 minuti. Portando così a sei i confronti diretti tra le due azzurre: la ventinovenne milanese conduce 4-2, ma la numero uno italiana si è aggiudicata le ultime due sfide. 

«Francesca era molto nervosa – ha confermato a fine match la Pennetta – forse più di me. È sempre difficile giocare contro una connazionale, ancor di più quando si è anche amiche come lo siamo io e Francesca. Sono comunque contenta di aver superato il turno e di aprire la stagione con una finale». 

E' LA SECONDA VITTORIA DELLA BELGA CONTRO FLAVIA - Stanotte, poi, Flavia si è giocata, perdendolo, il titolo contro Yanina Wickmayer, testa di serie numero 3 e semifinalista agli ultimi US Open. La ventenne belga aveva battuto nell’altra semifinale, iniziata in ritardo a causa della pioggia, l'isrealiana Shahar Peer per 6-4 7-5. Un solo precedente tra le due finaliste: lo scorso autunno si è imposta la belga a Linz (veloce indoor) per 7-6(5) 6-3. 

IL RECORD IN FATTO DI VITTORE E' DELLA GRANDE MA FLAVIA EGUAGLIA LA CECCHINI - L’unica tennista italiana ad aver vinto un torneo del circuito maggiore in Oceania resta dunque la napoletana Rita Grande, che ha conquistato il titolo ad Hobart, in Tasmania (regione dell’Australia), nel gennaio del 2001 battendo in finale Jennifer Hopkins per 0-6, 6-3, 6-3. 

Per la Pennetta, che in carriera vanta 8 titoli Wta, quella di Auckland è la 18esima finale della carriera: eguagliato il record italiano di Sandra Cecchini.

E ORA A SIDNEY - Flavia Pennetta e Francesca Schiavone sono al via del tabellone principale del torneo «Medibank International Sydney», (600mila dollari di montepremi) al via sui campi in cemento di Sydney, in Australia. La Pennetta esordirà contro Samantha Stosur. C'è un solo precedente tra la brindisina e l’australiana: la scorsa estate nella finale di Los Angeles si impose l’azzurra. 

Sorteggio poco fortunato per la Schiavone che al primo turno troverà Elena Dementieva, testa di serie numero 5: nove i precedenti con la russa in vantaggio 5-4. Il torneo di Sydney rappresenta un anticipo degli Australian Open, primo Slam della stagione al via il 18 gennaio a Melbourne. In tabellone sono presenti nove delle prime dieci giocatrici del ranking mondiale: Serena Williams, Dinara Safina, Svetlana Kuznetsova, Caroline Wozniacki, Elena Dementieva, Victoria Azarenka, Jelena Jankovic, Vera Zvonareva e Agnieszka Radwanska.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400