Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 15:54

Enel Brindisi col Pavia tappa da non sottovalutare

Mai fidarsi di chi si presenta alla festa con le vesti dimesse. Sotto sotto può nascondersi l’inganno. Coch Giovanni Perdichizzi subdora qualcosa, atteso che, ieri, dopo aver accennato per sommi capi alla gara vinta a Latina, ha spostato le attenzioni sull’impegno in programma domenica al palaElio nella Legadue di basket. «Meglio non fidarsi e prestare la massima attenzione alla formazione pavese»
Enel Brindisi col Pavia tappa da non sottovalutare
di Franco De Simone

BRINDISI - Mai fidarsi di chi si presenta alla festa con le vesti dimesse. Sotto sotto può nascondersi l’inganno. Coch Giovanni Perdichizzi subdora qualcosa, atteso che, ieri, dopo aver accennato per sommi capi alla gara vinta a Latina, ha spostato le attenzioni sull’impegno in programma domenica al palaElio. Non che lo sceriffo tema l’Edimes Pavia, il «dieci» di De Raffaele, «ma - come assicura il coach - meglio non fidarsi e prestare la massima attenzione alla formazione pavese che, sebbene ultima in classifica, non ha mai dato l’impressione, nel corso della gare contro chi veleggia nelle zone alte della classifica, di recitare il ruolo della vittima sacrificale. Sassari docet».

E, sorvolando, a volo d’uccello, sull’Edimes, Perdichizzi ha ribadito un concetto che a lui, da qualche tempo, torna molto caro: «Sarà una gara diversa da quella disputata nel Lazio - afferma -. Ma se riusciremo a monitorare per bene ogni cosa e a mettere in atto le nostre piccole cose, potremmo pensare di bissare il primo successo dell’anno». Ed a chi gli faceva notare che Pavia potrebbe presentare a Brindisi Joseph Forte, play-guardia americano di 29 anni, ex Siena, il coach seraficamente ha così risposto: «Più che a Forte, penso molto più alla mia squadra». E dei suoi uomini vanta la gran bella difesa che sanno mettere in atto. «Se riusciremo a migliorarci in attacco, potremo anche noi fare la nostra parte». E rincarando la dose sostiene: «Siamo fiduciosi. Ci resta il rammarico delle gare perse contro Reggio Emilia e con il Rimini. Ma va bene lo stesso. Vediamo se potremo rifarci partecipando alla Coppa Italia».

Fra le belle «invenzioni» di cui Perdichizzi va fiero, c’è l’aver mandato in campo contestualmente Crispin e Pinton, un’accoppiata che si sta rivelando oltremodo felice, con il veneziano che ha anche il compito di tirare la maglia dell’americano se questi non dovesse rispettare le disposizioni del tecnico.

Contro l’Edimes arbitreranno Maurizio Pascotto, di Portogruaro (VE), Gianfranco Ciaglia (CE), Fabrizio Conti (FI).

Intanto, Il New Generation Brindisi 2006 invita tutti gli sportivi e simpatizzanti a partecipare all'evento «EPIFANIA NGB06» che si terrà presso la sede di via Osanna 63 questa mattina alle 11,30.

All'evento prenderanno parte alcuni giocatori e dirigenti della New Basket Brindisi.

L'evento è stato organizzato con l'intento di festeggiare la ricorrenza dell'Epifania assieme ai giovanissimi soci del New Generation, coinvolgendo anche i piccoli figli dei giocatori dell'Enel Brindisi. Ciò a conferma del forte reciproco rapporto instauratosi in questi anni che, evidentemente, ancora una volta va oltre gli avvenimenti sportivi veri e propri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione