Cerca

L’Enel Brindisi vuol raggiungere la «Final four» di Coppa Italia

La formula della competizione di Legadue di basket: quattro squadre daranno vita ad un torneo ad eliminazione diretta con gare di semifinale e finale. Parteciperanno le prime 4 squadre classificate al termine del girone di andata, accoppiate secondo i seguenti criteri: prima contro quarta classificata, seconda contro terza. In caso di parità tra due squadre, la precedenza sarà attribuita a chi avrà vinto lo scontro diretto
L’Enel Brindisi vuol raggiungere la «Final four» di Coppa Italia
di Franco De Simone

BRINDISI - L’Edimes Pavia, il cui quintetto sarà il prossimo avversario dell’Enel Basket, stava per fermare l'invincibile capolista Sassari che ha così collezionato il decimo successo consecutivo. Il botto d’inizio anno, quindi, non c’è stato, perchè le vittorie dei sardi non fanno più notizia. Atteso che i giocatori di coach Sacchetti hanno «abituato» i tifosi isolani alle vittorie.

La penultima giornata di andata ha fatto registrare il quarto successo esterno degli uomini dello «sceriffo». Il risultato finale non è mai stato perso di vista dal «dieci» di Brindisi che ha pilotato il match dall’inizio alla fine.Gli esteti sono rimasti «freddi», giudicando «facile» il match con il Latina. Ad ogni modo servito per smaltire un po’ di tossine accumulate nel corso della settimana che ha preceduto l’incontro, a causa del «richiamo» atletico voluto dai tecnici in vista del tour de force rappresentato dalle gare in programma prima della sosta dovuta alla disputa delle gare di Coppa Italia.

Scontato, quindi, quel trotterellare sul parquet laziale degli uomini del patron Massimo Ferrarese. Altrettanto scontato il non forzare più di tanto i tempi delle azioni offensive, durante le quali si è potuto vedere all’opera l’ex Nba, Joe Crispin, votato a giocare di squadra, come gli chiede da tempo, il suo coach. La gara di domenica era mission impossible per i laziali. Lo sapevano tutti. E tutti sapevano per filo e per segno i motivi che non avrebbero consentito ai giocatori di coach Ciaboco di fronteggiare l’Enel Basket. Una volta iniziata la gara, gli esteti hanno dimenticato alla svelta che quelli del Latina (hailoro!) giocavano senza un americano e, ad eccezione di Eldridge, gli altri non erano cartemente all’altezza dei giocatori di Brindisi, dai quali, probabilmente, si pretendeva lo scoppio dei fuochi d’artificio, dimenticando che la stagione regolare riserva ancora sedici gare e che è giusto misurare le forze.

La formula della Final Four di Legadue: quattro squadre daranno vita ad un torneo ad eliminazione diretta con gare di semifinale e finale. Parteciperanno le prime 4 squadre classificate al termine del girone di andata, accoppiate secondo i seguenti criteri: prima contro quarta classificata; seconda contro terza classificata.

In caso di parità tra due sole squadre, la precedenza sarà attribuita a chi avrà vinto l'incontro diretto; in caso di parità di classifica tra tre o più squadre, per determinare la precedenza, si procederà alla compilazione di una classifica avulsa tra le squadre terminate a pari punti, tenendo conto dei soli risultati degli scontri diretti tra le stesse squadre. Qualora risultasse un'ulteriore parità nella classifica avulsa, la precedenza sarà attribuita alla squadra con il maggior quoziente canestri. In caso di una ulteriore situazione di parità, la precedenza dovrà essere attribuita alla squadra con il maggior quoziente canestri, tenendo conto stavolta di tutte le gare del girone di andata del campionato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400