Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 14:28

Moto - Gibernau in pole nel GP di Catalogna

Nella MotoGP, dopo l'iberico c'è Rossi. Terzo in griglia a sorpresa l'americano Hayden; quarto Biaggi col tempo di venerdì. In quinta posizione è salito Melandri. Il francese De Puniet ha fatto segnare il miglior tempo della classe 250. Lo spagnolo Lorenzo si è confermato davanti a tuttico nella 125
Sete GibernauBARCELLONA - Ancora strepitoso Sete Gibernau che oggi si è presentato alla seconda e ultima sessione di qualificazione in ottima forma tanto da migliorare il tempo record che ieri gli aveva dato la pole provvisoria per il GP di Catalunya, conservando la prima posizione dello schieramento con un buon margine di 0.363 secondi sul secondo classificato, Valentino Rossi. Gibernau, capoclassifica del campionato con 10 punti in più di Rossi, ha fatto vibrare di gioia il suo pubblico facendo segnare il nuovo record della pole del Circuit de Catalunya e ha promesso di regalare spettacolo in pista, davanti ai 100.000 appassionati che si prevede assisteranno alla quinta prova della stagione. «Sarà una gara lunga e abbiamo ancora qualche cosa da migliorare, ma spero di poter sfuggire a Valentino», è stato il commento dello spagnolo, che ha girato in 1'42.596. «Questa mattina le cose non andavano male, ma nel pomeriggio abbiamo provato alcune modifiche che non credo che funzionino. Ho sentito bene la moto per uno o due giri, ma credo che per la gara di domani dovremo ritornare all'assetto che abbiamo usato nelle libere». Nicky Hayden è stato il terzo più veloce della sessione, posizione che ha guadagnato con l'ultimo giro e partirà dalla prima fila per la seconda gara consecutiva, dopo il secondo posto sulla griglia conquistato al Mugello la scorsa settimana.
Max Biaggi non è riuscito a migliorare il tempo di ieri ed è scivolato in seconda fila, con la quarta posizione, mentre Marco Melandri continua a fare buone prestazioni e partirà dal quinto posto. Alex Barros completa la seconda fila con il sesto miglior tempo. Ruben Xaus ha dato al pubblico locale ulteriori ragioni per gioire e durante la sessione ha scalato il foglio dei tempi fino a raggiungere il quinto posto, ma poi è scivolato al settimo. Sulla terza fila sarà affiancato da John Hopkins, che torna in azione dopo essersi perso la prova italiana per un pollice fratturato, e da Makoto Tamada. Troy Bayliss si è qualificato in decima posizione e capeggia la quarta fila dello schieramento davanti a Colin Edwards e a Carlos Checa, mentre per il suo compagno di squadra Ducati, Loris Capirossi, che l'anno scorso vinse la gara di Montmelò, la sessione è stata difficile. Il romagnolo è caduto, è uscito di pista e a fine sessione occupa la quindicesima posizione, alle spalle dell'accoppiata Kawasaki, formata da Shinya Nakano e da Alex Hofmann.
Randy De Puniet ha poi conquistato la pole position della classe 250. Il francese dell'Aprilia ha fatto segnare il miglior tempo di 1'46"292 con cui ha battuto il precedente record che deteneva. Secondo lo spagnolo Daniel Pedrosa (Honda), terzo l'argentino Sebastian Porto (Aprilia), quarto a chiudere la prima fila il sanmarinese Alex De Angelis (Aprilia). In seconda fila, nell'ordine, si sono piazzati Elias (Aprilia), F.Nieto (Aprilia), Guintoli (Aprilia) e Roberto Rolfo (Honda), mentre Manuel Poggiali (Aprilia) è soltanto nono.
Nella 125, infine, la pole è andata a Jorge Lorenzo, con la Derbi. Il pilota spagnolo ha fatto segnare il miglior tempo di 1'51.023, precedendo il connazionale dell'Aprilia, Hector Barbera, l'australiano della KTM, Casey Stoner e l'altro spagnolo Pablo Nieto con i quali divide la prima fila. Migliore degli italiani Roberto Locatelli, quinto, seguito al sesto posto da Mirko Giansanti e all'ottavo da Andrea Dovizioso.

Questa la griglia di partenza della classe MotoGp del GP di Catalunya, quinta prova del Mondiale

1a FILA
1. Gibernau (Spa-Honda) in 1'42"596
media 165.866 km/h
2. ROSSI (Ita-Yamaha) 1'42"959
3. Hayden (Usa-Honda) 1'43"124

2a FILA
4. MELANDRI (Ita-Yamaha) 1'43"601
5. Barros (Bra-Honda) 1'43"647
6. Xaus (Spa-Ducati) 1'43"680

3a FILA
7. Hopkins (Usa-Suzuki) 1'43"693
8. Bayliss (Aus-Ducati) 1'43"793
9. BIAGGI (Ita-Honda) 1'43"798

4a FILA
10. Edwards (Usa-Honda) 1'43"832
11. Checa (Spa-Yamaha) 1'44"042
12. Hofmann (Ger-Kawasaki) 1'44"126

5a FILA
13. Tamada (Gia-Honda) 1'44"126
14. CAPIROSSI (Ita-Ducati) 1'44"131
15. Nakano (Gia-Kawasaki) 1'44"157

6a FILA
16. Ke.Roberts (Usa-Suzuki) 1'44"175
17. Hodgson (GBr-Ducati) 1'44"761
18. McWilliams (GBr-Arilia) 1'45"108

7a FILA
19. Abe (Gia-Yamaha) 1'45"320
20. Byrne (Gbr-Aprilia) 1'45"741
21. Lavilla (Spa-Suzuki) 1'46"142

8a FILA
22. Pitt (Aus-Moriwaki) 1'46"327
23. Ku.Roberts (Usa-Proton KR) 1'46"399
24. Aoki (Gia-Proton KR) 1'46"970

Questa la griglia di partenza della classe 250

1a FILA
1. De Puniet (Fra-Aprilia) in 1'46.292
media 160.908 km/h
2. Pedrosa (Spa-Derbi) 1'46.434
3. Porto (Arg-Aprilia) 1'46.976
4. De Angelis (RSM-Aprilia) 1'47.184

2a FILA
5. Elias (Spa-Honda) 1'47.377
6. F.Nieto (Spa-Aprilia) 1'47.628
7. Guintoli (Fra-Aprilia) 1'47.725
8. ROLFO (Ita-Honda) 1'47.738

3a FILA
9. Poggiali (RSM-Aprilia) 1'47.823
10. BATTAINI (Ita-Aprilia) 1'48.115
11. Olive (Spa-Aprilia) 1'48.115
12. Lefort (Fra-Aprilia) 1'48.190

Questa la griglia di partenza della classe 125

1a FILA
1. Lorenzo (Spa-Derbi) in 1'51"023
media 153.276 km/h
2. Barbera (Spa-Aprilia) 1'51"219
3. Stoner (Aus-KTM) 1'51"260
4. P.Nieto (Spa-Aprilia) 1'51"315

2a FILA
5. Pesek (Cze-Honda) 1'51"357
6. LOCATELLI (Ita-Aprilia) 1'51"388
7. GIANSANTI (Ita-Aprilia) 1'51"451
8. Di Meglio (Fra-Aprilia) 1'51"579

3a FILA
9. DOVIZIOSO (Ita-Honda) 1'51"613
10. Jenkner (Ger-Aprilia) 1'51"623
11. Simon (Spa-Honda) 1'51.639
12. Bautista (Spa-Aprilia) 1'51.658.

Gli altri italiani
13. Simoncelli (Aprilia) 1'51.666
16. Corsi (Honda) 1'51.972
17. Pasini (Aprilia) 1'51.999
19. Perugini (Gilera) 1.52.982
20. Pellino (Aprilia) 1'53.136
23. Ballerini (Aprilia) 1'53.441
25. Borsoi (Aprilia) 1'54.155

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione