Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 11:20

Volley: Prisma Taranto buona la prima  con il «traghettatore»

Vittoria netta sulla Yoga Forlì e E la Prisma interrompe la sua striscia negativa che era arrivata a quattro ko consecutivi. Il 44enne tecnico di Ostuni, che dal giorno di Natale è il nuovo head coach della Prisma Taranto dopo l'esonero di Paolo Montagnani, brinda con un 3-0 a Forlì la sua «prima» assoluta su una panchina della massima serie
• Prisma, in panchina un tecnico pugliese
Volley: Prisma Taranto buona la prima  con il «traghettatore»
YOGA FORLI' 0 
PRISMA TARANTO 3
 

FORLI': Coscione 2; Carrol 11; Stancu, Loglisci 2; Maric 15, Popp 13; De Pandis (L); Ainsworth 2, Casadei 1, Bacci. Non entrati: Mengozzi, Bianchi (L), Gotch. All. Molducci. 
TARANTO : Suxho 2; Rivaldo 18; Cozzi 8, Candellaro 1; Cleber 20, Bartman 10; Ricciardello (L); Quartarone. Non entrati: Montagna (L), Moretti, Elia, Westphal. All. Nacci. 
ARBITRI: Pasquali e Sampaolo. 
NOTE - Progressione set: 26-28 (29'), 23-25 (28'), 12-25 (21') per un totale di un'ora e 18 minuti. Battute vincenti: Forlì 2, Taranto 3. Errori in battuta: Fo 8, Ta 9. Muri: Fo 4, Ta 7. Spettatori 1500. l 

FORLI' - Vincenzo Nacci festeggia. Il 44enne tecnico di Ostuni, che dal giorno di Natale è il nuovo head coach della Prisma Taranto dopo l'esonero di Paolo Montagnani, brinda con un 3-0 a Forlì la sua «prima» assoluta su una panchina della massima serie (sebbene si parli ancora di possibili nuove scelte nei tecnici Serniotti ex Roma e Zanini ex Modena). E la Prisma interrompe la sua striscia negativa che era arrivata a quattro ko consecutivi. Taranto che però non parte bene, andando sotto 16-10 alla seconda pausa tecnica. Set compromesso? Tutt'altro. I rossoblu iniziano a giocare meglio e pareggiano sul 22-22 con un errore di Popp. Forlì riesce ad allungare 24-22 ma i due set ball, assieme ad altri tre nei successivi vantaggi, vengono annullati da una Prisma in netta crescita. E alla prima palla set ionica Rivaldo, con il secondo punto consecutivo, porta a casa la prima frazione. Non bello ma decisamente equilibrato l'avvio del secondo set. Punto a punto fino al primo break degli ospiti guidati da Suxho: altri due punti di Rivaldo valgono il 13-16. Dal 19-22 ma qui i romagnoli rientrano e pareggiano 22-22 con un ace di Maric. Taranto però reagisce, grazie anche ad una ricezione che cresce trascinata da un grande Ricciardello. Prisma più fluida nell'avvio del terzo set. In attacco colpiscono Cleber e Rivaldo, alle loro spalle Ricciardello non lascia passare un pallone, mentre dall'altra parte risponde solo Maric. Il risultato è che Taranto vola 11-19. Il distacco è pesantissimo per la Yoga e permette alla Prisma, che domenica prossima affronterà Verona a Taranto, di veleggiare verso un successo rotondo. [a. l.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione