Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 11:11

Rinvio Genoa-Bari è «sabotaggio»

Persino a Genova c'è chi parla di «sabotaggio» ai danni del Bari. La partita Genoa-Bari che si doveva disputare il 20 dicembre e sospesa per ghiaccio nel campo genovese ancora non scende giù. A parlare di qualcosa di poco chiaro avvenuto nelle ore precedenti la partita, tanto che si intravede la possibilità di rivolgersi alla magistratura è l'assessore allo sport per il Comune di Genova, Stefano Anzalone
Rinvio Genoa-Bari è «sabotaggio»
Persino a Genova c'è chi parla di «sabotaggio» ai danni del Bari. La partita Genoa-Bari che si doveva disputare il 20 dicembre e sospesa per ghiaccio nel campo genovese ancora non scende giù. 

A parlare di qualcosa di poco chiaro avvenuto nelle ore precedenti la partita, tanto che si intravede la possibilità di rivolgersi alla magistratura è l'assessore allo sport per il Comune di Genova, Stefano Anzalone. In una intervista rilasciata ad un quotidiano nazionale Anzalone parla di alcune strane registrazioni fatte dalle videocamere di sorveglianza dello stadio. Dai video emergerebbe la presenza di alcuni uomini intenti nelle ore precedenti alla partita a spalare la neve, ma riversandola nel campo. 

«Le telecamere puntate sul campo sabato sera hanno ripreso cinque individui sotto i Distinti che spalavano la neve a bordo campo e la gettavano sull´erba – dichiara Anzalone - lo hanno fatto per 45 minuti, dalle 21.15 fino alle 22. Sentiamo la risposta dell'organo sportivo, poi vedremo se rivolgerci alla magistratura: ripeto, c´è qualcosa di strano dietro a questa faccenda. Sabato notte è stata anche forzata una porta di accesso allo stadio. Abbiamo sporto denuncia in Questura evidenziando che pensiamo a un sabotaggio. Ho chiesto di sapere chi erano quelle persone, ma nessuno le ha riconosciute perché le immagini erano poche nitide. Forse la neve si è sciolta... Dopotutto la partita non è stata rinviata per la neve, ma per motivi di sicurezza perché c´era ghiaccio sulle gradinate e all'entrata della sud. Ghiaccio che noi avevamo tolto facendo lavorare 35 squadre... ed è ricomparso. Qualcuno sabato sera ha detto al dirigente di turno di Sportingenova che era inutile spalare perché non si sarebbe giocato. Gli operai sono stati avvisati che non dovevano presentarsi domenica alle sette a lavorare. C'è stata l'ispezione e non abbiamo potuto fare nulla per evitare il rinvio».

Le dichiarazioni di Anzalone non mancheranno di alimentare le polemiche: il Genoa avrebbe dovuto giocare domenica 20 dicembre stanco a due giorni dall'ultima partita contro il Valencia negli Europei, mentre il Bari era fresco e riposato. A Genova quella domenica c'erano 8° e il sole, come si può vedere da vari video e servizi televisivi. 
La partita sarà recuperata mercoledì 20 gennaio, neve e ghiaccio permettendo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione