Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 05:31

Rissa e tre espulsi in Boca-River di Libertadores

Tanto gioco duro con l'intervento perfino della polizia. L'incontro, valido per la seconda semifinale di andata (l'altra, tra i brasiliani del San Paolo e i colombiani dell'Once Caldas, era finita 0-0) si è potuta concludere regolarmente con la vittoria del Boca per 1-0 con gol decisivo di Schiavi al 28'
BUENOS AIRES - Era considerato un derby argentino a rischio Boca Juniors-River Plate, tanto che per motivi di sicurezza si è giocato senza tifosi ospiti, e la violenza c'è stata, ma in campo. Tanto gioco duro, tre espulsi e rissa tra giocatori con l'intervento perfino della polizia.
Tutto si è consumato nel primo tempo perché poi per fortuna è tornata la calma e l'incontro, valido per la seconda semifinale di andata di Coppa Libertadores (l'altra semifinale, tra i brasiliani del San Paolo e i colombiani dell'Once Caldas, era finita 0-0) si è potuta concludere regolarmente con la vittoria del Boca per 1-0 con gol decisivo di Schiavi al 28' della prima frazione di gioco.
Subito dopo la rete si è scatenato il putiferio, per il quale adesso entrambi i club rischiano pesanti sanzioni: prima un fallaccio di Cascini (Boca) su Gallardo, con quest'ultimo che ha reagito dando una testata al primo, l'arbitro ha espulso tutti e due ma ne è nata una rissa per sedare la quale è stato necessario l'intervento della polizia. Dopo pochi minuti dalla ripresa del gioco l'arbitro ha poi espulso un terzo giocatore, Ariel Garce del River, dopo un fallo violento su Fabian Vargas. Nel finale il Boca ha reclamato anche un rigore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione