Cerca

L’Enel Basket Brindisi guarda con fiducia la vetta della Legadue

La squadra di Pedichizzi può trascorrere la settimana di Natale in tutta tranquillità. Potenza del successo sulla Bialetti Scafati che rilancia le quotazioni in campionato. Dopo la partita è stato “ordinato il rompete le righe” per tecnici e giocatori. La squadra tornerà ad allenarsi il 27 dicembre e mercoledì 30 giocherà in amichevole con la Nuova Virtus Molfetta (A dilettanti) presso il palasport di Mesagne. Si riprende il 3/1
L’Enel Basket Brindisi guarda con fiducia la vetta della Legadue
BRINDISI - A due giornate dal giro di boa del campionato di pallacanestro maschile di LegaDue, la classifica si spacca in due tronconi. Nell’ultimo turno sono uscite sconfitte le ultime sei formazioni della classifica. Con Pavia, fanalino di coda con sei punti, tanti quanti ne ha accumulati il Basket Latina, che a contyro i Crabs di Rimini ha sognato per un tempo. Poi il talento dei romagnoli fa la differenza. Mentre Pavia resta ultima a braccetto con Latina che ha trovato il modo per rinforzare la rosa, acquisendo il cartellino di Joe Bunn (lo scorso anno a Imola) al posto di Kc Rivers, passato alla Benetton Treviso. Le altre formazioni che al termine della tredicesima giornata sono uscite sconfitte dagli scontri sono Venezia, Casalpusterlengo, Scafati e Jesi.

La consacrazione di Vigevano (14 punti) avviene al palaTaliercio di Mestre. In dieci giorni i gialloblu hanno messo sotto tre formazioni con budget importanti (di Casale e Rimini gli altri scalpi), segno che il meccanismo comincia a funzionare.

L’Umana Venezia di «Sandokan» (Sandro Dell’Agnello) è in crisi vera, ma, a prescindere dall’ennesima battuta d’arresto, il palaTaliercio resta un campo ostico per una matricola. Dopo una partita guidata nel punteggio, Vigevano è stata raggiunta nel finale. Sul 67 pari, con gli avversari in rimonta, la risposta fatta con le triple di Ghersetti e Boyette, che sono croce e delizia della tifoseria gialloblu, ha suonato come una sentenza. E contro la tattica del fallo sistematico, dettata dalla disperazione dei veneti nell’ultimo giro di lancetta, Bertolazzi e compagni hanno dimostrato personalità. Una vittoria importante, che in parte compensa la delusione del palasport tanto atteso e che non sarà pronto - come promesso - per il derby del 24 gennaio contro Pavia.

I gialloblu volano, ma non hanno una casa. Ed a sentire lo sponsor Nicola Radici sono rassegnati a giocare al palaDalLago anche gli eventuali play off. Che con l’arrivo di Bougaieff al posto di Pearson e in un campionato livellato non sono nemmeno una chimera. Soprattutto se italiani come Banti (domenica 16 punti e 13 rimbalzi) si confermano il valore aggiunto, il risultato di una chimica di squadra sempre più definita.

Anche l’Enel Basket Brindisi può trascorrere la settimana di Natale in tutta tranquillità. Potenza del successo sulla Bialetti Scafati. Il quintetto allenato da Giovanni Perdichizzi ha battuto (77-70), nell’anticipo di sabato, in casa una squadra in lotta nei bassifondi della classifica, Scafati, e anche lei soffre le pene dell’inferno prima di santificare il Natale. L’Enel ha disputato il match restando sempre in testa, ma non ha ammazzato la gara: nel finale con Phil Goss la Bialetti ha anche avuto la palla per gelare il sangue dei brindisini ma il miracolo non riesce e Joe Crispin, con un tiro dai nove metri, ha archiviato la pratica.

Dopo la partita con Scafati, è stato “ordinato il rompete le righe” per tecnici e giocatori in occasione del Natale e della pausa di campionato. La squadra tornerà ad allenarsi il 27 dicembre e mercoledì 30 giocherà in amichevole con la Nuova Virtus Molfetta (A dilettanti) presso il palasport di Mesagne. La Legadue riprenderà domenica 3 gennaio: in programma AB Latina-Enel Brindisi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400