Cerca

Enel Brindisi da batticuore  soffre ma supera Scafati

Nell'anticipo della Legadue maschile di basket, è nella ripresa che la grande difesa dei pugliesi indirizza la gara. Nell'ultimo quarto, la squadra di Perdichizzi ha anche 12 punti di vantaggio (70-58 al 36'), ma Scafati ha il merito di non arrendersi. Ci pensa Crispin sul finire a dare la vittoria (77-70) con un impossibile tiro da tre. L’Enel Basket chiude l’anno con il doppio dei punti incamerato lo scorso anno
Enel Brindisi da batticuore  soffre ma supera Scafati
ENEL BRINDISI-BIALETTI SCAFATI 77-70 

ENEL BRINDISI: Crispin 19 (4/7, 3/7), Maresca 6 (0/1, 2/3), Thomas 13 (1/4, 2/2), Radulovic 6 (0/1, 1/2), Bryan 14 (6/9); Pinton 1(0/1, 0/1), Infante 4 (2/6), Cardinali 14 (2/2, 2/4), Coviello n.e, Malagoli n.e., Vorzillo n.e. All. Perdichizzi.
BIALETTI SCAFATI: Filloy 8 (1/3, 2/3), Goss 19 (5/9, 0/3), Apocada 9 (1/6, 2/5), Gioulekas (0/3 da 3), Chiacig 14 (4/8); Ferrara, Ruini 5 (1/3, 1/2), Ianes, Fattori 9 (0/1, 3/4), Rush 6 (2/5). All. Calvani
ARBITRI: Aronne, Materdomini, Calbucci.
NOTE: progressione quarti: 31-19, 41-38, 58-50. T.l.: Ene 17/24, Bia 18/23. Rimb.: Ene 36 (Bryan 5), Bia 32 (Rush e Chiacig 5). Ass: Ene 13 (Crispin 3), Bia 2 (Apocada e Chiacig). Spett. 3000 circa. 

BRINDISI - Roberto Chiacig non c’è, Phil Goss è tenuto sotto controllo da Giuliano Maresca, mentre Michele Cardinali giganteggia in difesa mettendo la museruola a Rick Apocada e Ariel Filloy. Ma nel Brindisi, oltre agli italiani, brilla la stella di Abdul Omar Thomas e quella dell’impareggiabile Joe Crispin che, al momento opportuno sa piazzare il tiro che ammazza le speranze di Scafati e la manda a casa sconfitta.

La gara. Inizio con un significativo 6/7 da sotto misura,ma con un più importante 4/5 dalla grande istanza di Radulovic, Maresca, Crispin e Thomas la gara dell’Enel che riesce a mettere anche 13 punti di distacco (27-14) sulla Bialetti, apparsa un po’ frastornata dal ritmo impresso da Brindisi. Ma il quintetto campano, con Apodaca sul finire del tempino e Fattori all’inizio del secondo quarto inizia a ridurre le distanze fino a portarsi sul 35-32 con due liberi di Chiacig al 15’. Ad ogni modo, anche se con qualche errore di troppo, da una parte e dall’altra, la gara offre dei buoni spunti, ma l’equilibrio si mantiene costante, atteso che si arriva al riposo lungo sul 41-38, canestro da tre in chiusura di Filloy.

La ripresa è nel segno della grande difesa di Brinidisi che con Maresca (su Goss) e di Cardinali (su Apocada e Filloy) blocca tutte le offensive di Scafati. Nell'ultimo «tempino», Brindisi ha anche 12 punti di vantaggio (70-58 al 36'), ma Scafati ha il merito di non arrendersi e va a soli due punti (72-70) quando mancano 48" . Ci pensa Crispin sul finire a dare la vittoria a Brindisi con un impossibile tiro da tre.

L’Enel Basket chiude l’anno con il doppio dei punti incameratio lo scorso anno ed ora guarda con attenzione alla possibilità di finire fra le prime quattro squadre del campionato per disputare la Coppa Italia.

Franco De Simone

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400