Cerca

Due giornate a De Canio

Il Giudice sportivo ha squalificato in serie B l’allenatore del Lecce per avere contestato e trattenuto per un braccio l’arbitro al termine del primo tempo della gara con l’Ascoli. Un turno comminato a dieci giocatori: Vives (Lecce), Galeoto (Crotone), Passoni (Albinoleffe), Abbate (Gallipoli), Cani (Padova), Castro (Piacenza), Catinali e Cosenza (Ancona), Mareco (Brescia), Minelli (Sassuolo)
• Defendi: «Il Lecce ha carattere»
• Sta per scoccare l'ora di Munari?
Due giornate a De Canio
MILANO – Il Giudice sportivo ha squalificato per due giornate in serie B l’allenatore del Lecce Luigi De Canio per avere contestato e trattenuto per un braccio l’arbitro al termine del primo tempo della gara con l’Ascoli. 

Un turno di stop è stato comminato a dieci giocatori: Vives (Lecce), Galeoto (Crotone), Passoni (Albinoleffe), Abbate (Gallipoli), Cani (Padova), Castro (Piacenza), Catinali e Cosenza (Ancona), Mareco (Brescia), Minelli (Sassuolo). 

Dodici i giocatori diffidati: si tratta di Trevisan (Padova), Biso e Gucher (Frosinone), Carteri (Cittadella), Corvia (Lecce), Pepe (Salernitana), Rossini (Sassuolo), Segarelli (Cesena), Sosa (Gallipoli), Tulli (Piacenza), Vitiello (Grosseto), Lambrughi (Mantova). Diffidato anche il massaggiatore Fiorita (Lecce). 

Sei le ammende comminate alle società: 5 mila euro all’Ancona, 3 mila al Lecce, 2.500 alla Salernitana, 1.500 al Lecce, 1.500 alla Reggina, 1.000 al Sassuolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400