Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 07:47

Prisma, ecco il martello Bartman contro il Cuneo sarà disponibile

Sarà un battesimo di fuoco per il «nuovo» Taranto nella A1 di pallavolo maschile. Domenica come avversaria dei rossoblù ci sarà la Bre Banca Lannutti degli ex Mastrangelo, Nuti e Patriarca, squadra al secondo posto in classifica. L’acquisto del nazionale polacco di 22 anni (prenderà il posto del brasiliano Manius Abbadi, diretto verso il campionato turco) è stato ufficializzato dal club jonico
Prisma, ecco il martello Bartman contro il Cuneo sarà disponibile
TARANTO - Sarà un battesimo di fuoco per la «nuova» Prisma Taranto. Ci sarà la Bre Banca Lannutti Cuneo degli ex Mastrangelo, Nuti e Patriarca, squadra al secondo posto in classifica, domenica come avversaria dei rossoblù che schierereranno la novità Bartman. L’acquisto del nazionale polacco di 22 anni (prenderà il posto del brasiliano Manius Abbadi, diretto verso il campionato turco) è stato ufficializzato ieri dal club jonico.

La mini rivoluzione in casa Taranto si è completata dopo la partenza di un altro schiacciatore, il romano Simone Spescha, anche lui proiettato in Turchia. La Prisma, attualmente undicesima forza del massimo campionato di volley maschile, chiude contro una big un girone di andata che non ha permesso agli ionici di arrivare tra le prime otto e quindi accedere alla fase finale della Coppa Italia. Ma dirigenza e staff tecnico hanno sempre ricordato che il primo obiettivo stagionale è la salvezza, sebbene non siano stati pochi i punti persi per strada che forse avrebbero potuto regalare alla Prisma l'accesso alla final eight. Ma domani contro Cuneo parte di fatto la rincorsa agli otto posti finali, quelli che regaleranno la partecipazione ai playoff scudetto.

Tifosi speciali per la difficile partita che chiude il girone di andata saranno gli alunni del Liceo Moscati, diretto dal dirigente Guglielmo Matichecchia, che saranno sugli spalti del PalaMazzola a tifare Prisma. La rappresentanza di studenti, accompagnati dai docenti Marina Di Serio, Lorenzo Lafratta e Maria Grazia Protopapa, rientra nel programma di collaborazione con le scuole che la società del presidente Tonio Bongiovanni porta avanti da anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione