Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 12:04

Bari bello di notte? Juve, fatti più in là Diretta della partita

Niente paura per la gara della serie A in programma al San Nicola (ore 20,45). Specie per una squadra che ha giocato a petto in fuori a San Siro e a Marassi. E che anche a Napoli e Roma ha mostrato di poter non soffrire di complessi di inferiorità. In fondo è pur sempre solo una partita di calcio
• Dubbio Rivas-Kamata
• Gli arbitri in serie A
Bari bello di notte? Juve, fatti più in là Diretta della partita
di Antonello Raimondo

BARI  - Lui che ama definirsi il tecnico della... libidine non sta nella pelle. Il destino, stavolta, lo mette di fronte a una Signora. Vecchia e malandata, vero. Ma pur sempre espressione del gentil sesso. E allora succede che il tenebroso tattico di casa Bari provi a sdoppiarsi. Da un lato la voglia di un bello sgambetto alla corazzata Juve, dall’altro gli onori di casa che si devono a un avversario di prestigio. Nonostante gli ultimi rovesci e le roventi polemiche seguite alla penosa esibizione in Champions League.

C’è la Juve, ma «Giampi» non trema. Un conto è avere voglia matta di vivere una notte così. Altro è farsi vincere dall’ansia e dalla paura di non farcela. Il «Giampi», d’altronde, è bravo proprio perché da sempre insegna alle sue squadre a coltivare autostima e personalità. L’avete visto tutti il Bari di quest’anno. Irriverente e, per certi versi, «scivoloso». Per gli avversari, ovvio no? Gioca sempre alla stessa e quando si difende non è mai per scelta, piuttosto perché trova di fronte un avversario che lo costringe a farlo.

Niente paura, dunque. Specie per una squadra che ha giocato a petto in fuori a San Siro e a Marassi. E che anche a Napoli e Roma ha mostrato di avere argomenti per non soffrire di complessi di inferiorità. In fondo è pur sempre solo e soltanto una partita di calcio. Che, particolare di non poco conto, il Bari può permettersi di vivere con la testa sgombra. Senza guardare la classifica e con un punteggio (21 punti a quattro giornate dalla fine del girone di andata) che consente un atteggiamento «libero». Di testa, evidentemente. Perché sul piano tattico il «Giampi» non ammette deroghe ai suoi dogmi. Si fa come dice lui, punto e basta. Col Siena e col la Juve. Più bello così, vero?

«La Juventus è la Juventus, basta guardare i loro nomi - attacca Ventura - avrei preferito passassero il turno, invece saranno arrabbiati e determinati dopo la sconfitta contro il Bayer Monaco. Sono in difficoltà, è vero, ma dopo un ko i grandi campioni hanno subito voglia di rialzarsi».

«Mi sarebbe piaciuto affrontare la Juventus al gran completo con il San Nicola esaurito - dice ancora il mister biancorosso - e poi poteva essere una festa per tutti, allo stadio ci saranno tifosi di entrambe le squadre. Ma arriviamo alla gara nelle condizioni peggiori. Noi con diverse assenze e loro dopo una bruciante eliminazione dalla Champions. Il Bari proverà a giocarsela alla pari, metterli in difficoltà con le nostre conoscenze».

«Servirà un Bari perfetto - il messaggio ai naviganti che l’allenatore tiene a lanciare in questa vigilia di passione e adrenalina - partita difficile ma sono convinto che faremo una grande prestazione, possiamo creare diverso imbarazzo ai bianconeri come fatto con Inter e Milan. È sempre gratificante provare a vincere contro squadre del blasone della Juventus. E poi da giorni pronostico un gol di Barreto. Mi piacerebbe essere buon profeta...».

«Le nostre assenze sono più pesanti delle loro - aggiunge Ventura - hanno una rosa ricca di campioni e non hanno problemi a sopperire a qualche assenza, noi siamo costretti a reinventarci un intero reparto e non abbiamo una rosa ampia. Mi aspetto una grande spinta dal pubblico del “San Nicola”, possono trascinare la squadra e soprattutto far sentire il loro calore a quei giocatori che fino a questo momento sono stati poco utilizzati. Proveremo a farli divertire. Poi la “Signora” sa che alleno per libidine?». Sì che lo sa, «Giampi». Ma sarà bello lo stesso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione