Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 21:53

Grandi Radulovic e Thomas l’Enel Basket Brindisi sorride

Nell’ultimo quarto della gara di Legadue di basket maschile, Radulovic (41 di valutazione, miglior italiano e miglior giocatore della giornata), Thomas, Bryan e soci innestavano la quarta e per Jesi calava la notte, al punto che per almeno quattro minuti, dopo un canestro da sotto di Paulinho, non riusciva più ad andare a punti. Il successo è propedeutico alla gara di Pistoia. Brindisi è tornata e vuole essere protagonista
• Cras, i tifosi si organizzano per Faenza
Grandi Radulovic e Thomas l’Enel Basket Brindisi sorride
ENEL BRINDISI-FILENI JESI 99-80 

ENEL BRINDISI: Pinton (0/2), Maresca 4 (1/1, 0/3), Thomas 26 (9/12, 2/3), Radulovic 29 (3/4, 7/11), Bryan 14 (4/6); Crispin 9 (0/3, 2/8), Infante 6 (2/4), Cardinali 11 (1/1, 3/5), Coviello, Malagoli n.e., Vorzillo n.e. All. Perdichizzi.
FILENI JESI: Giuri 11 (2/3, 2/5), Adams 18 (2/4, 4/11), Valeskowski 10 (5/11), Ndoja 6 (3/6, 0/2), Boykin 16 (5/7, 2/5), Santiangeli n.e., Paulinho 12 (3/6, 1/2), Rossini, Raminelli, Basei 7 (2/2, 1/1). All. Vanoncini
ARBITRI: Caroti, Di Francesco, Di Giambattista.
NOTE: T.l.: Ene 17/21, Fil 6/7 . Rimb.: Ene 36 (11 Bryan, Radulovic 11), Fil 27 (12 Valeskowski). Ass.: Ene 15 (4 Radulovic), Fil 2 (Paulinho, Giuri).. Progressione quarti: 22-26, 43-39, 61-60. Spett. 3000 circa. 

di Franco De Simone

BRINDISI - Tre quarti di gara per soffrire, dieci minuti per gioire. In sintesi, Enel Brindisi-Fileni Jesi è tutto qui. È stata una gara difficile. La sconfitta con Reggio Emilia aveva lasciato qualche strascico di troppo. Anche parte del pubblico faceva sentire una sorta di resistenza nel sostenere la squadra, restando per lunghi minuti in silenzio. La qual cosa si ribaltava sulla squadra che non riusciva a trovare linearità nei giochi. Merito anche dei marchigiani che, con una difesa molta attenta, riuscivano a sporcare le linee d’attacco di Brindisi. Per certi versi, però, gli uomini di Perdichizzi, con rush finali d’orgoglio, nei singoli quarti, riuscivano sempre a rintuzzare Jesi ed a chiudere restando sempre in gara. Nel terzo tempino (18-21), e nel corso dei primi 10’ (22-26), i marchigiani, determinati e disciplinati, mettevano in soggezione Brindisi. Ma nell’ultimo quarto di gara, Radulovic (41 di valutazione, miglior italiano e miglior giocatore della giornata), Thomas, Bryan e soci innestavano la quarta e per la Fileni calava la notte, al punto che per almeno quattro minuti, dopo un canestro da sotto di Paulinho, non riusciva più ad andare a punti. Il successo di ieri è propedeutico per la gara in programma a Pistoia. Brindisi è tornata e vuole essere protagonista.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione