Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 06:09

Foggia, l’attacco non gira a Ferrara ultima chiamata

«Chiamata alle armi» per gli attaccanti nella Prima Divisione di calcio. La prima linea ha confermato di avere le polveri bagnate nelle ultime due partite, bomber Salgado dopo la tripletta alla Reggiana e la doppietta al Rimini sembra aver esaurito le munizioni e da quattro partite non centra più il bersaglio. I giovani Caraccio e Ferrari sono ancora a secco e per il momento si annullano a vicenda (gioca il primo o il secondo)
• Taranto, incantesimo da spezzare
• Potenza, Postiglione resta in carcere
• II Divisione: Igea-Monopoli a porte chiuse
Foggia, l’attacco non gira a Ferrara ultima chiamata
FOGGIA - La trasferta di Ferrara è una «chiamata alle armi» per gli attaccanti. La prima linea ha confermato di avere le polveri bagnate nelle ultime due partite, bomber Salgado dopo la tripletta alla Reggiana e la doppietta al Rimini sembra aver esaurito le munizioni e da quattro partite non centra più il bersaglio. I giovani Caraccio e Ferrari sono ancora a secco e per il momento si annullano a vicenda (se gioca il primo resta fuori l’altro). Si salva da questo quadro il solo Mancino, grazie alla doppietta rifilata al Portogruaro che compensa in parte i cronici errori sottoporta di questo atipico attaccante che viene impiegato da Porta e Pecchia sull’out sinistro dell’attacco rossonero. Per correre ai ripari si preannuncia così un altro ribaltone in zona-gol, ma il beneficiato è un centrocampista.

A Ferrara potrebbe scoccare l’ora di Quadrini, già in predicato di giocare al fianco di Salgado sette giorni fa contro la Cavese, ma poi tenuto in panchina causa le non perfette condizioni fisiche. Il romano, ventun’anni, attraversa un buon momento di forma come rivelato negli ultimi 20’ di Pescara (subentrato a Salgado). Ha peraltro dimostrato una certa padronanza a muoversi tra le linee, laddove è richiesto alla seconda punta di dare manforte ai centrocampisti. A Ferrara servirà un Foggia innanzitutto utilitaristico contro un avversario che insegue i tre punti per tirarsi fuori dalla crisi di risultati. Il Foggia dovrà giocare una gara accorta, evitando di scoprirsi troppo. Quadrini, al fianco di Salgado, sembra la soluzione al momento più gettonata.

Intanto Goretti potrebbe recuperare in extremis per la trasferta di Ferrara. Ieri il giocatore (uscito dal campo domenica si sospetta per uno stiramento) ha mostrato evidenti margini di miglioramento. Ma i tecnici intendono valutarne bene le condizioni. Se sarà «out» il Foggia disporrà domenica di un solo difensore centrale, Burzigotti, dal momento che anche Torta (ifortunato) e Cuomo (squalificato) sono indisponibili.

FESTA DEI 90 ANNI Il lancio del primo «Foggia store» per la vendita su internet del materiale tecnico rossonero, rientra nel novero delle celebrazioni per i novant’anni del club rossonero. Lo ha detto ieri l’amministratore unico, Gianni Francavilla, intervenuto alla presentazione della vetrina «on line» di magliette e gadget rossoneri. «Un regalo per i nostri tifosi che sono in ogni parte d’Italia e nel mondo e che da tempo ci chiedevano di poter usufruire di questa opportunità. Questo sito - ha aggiunto Francavilla - non sarebbe stato possibile senza la collaborazione della società Booking Show. Il sito è stato realizzato da Merchandisingplaza.com che si occuperà della vendita del materiale ufficiale rossonero sul web».

[m.lev.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione