Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 08:43

Il Cras non è sazio in Russia per il colpo

Le parole magiche le pronuncia coach Ricchini, alla vigilia di un match che solo poche settimane fa poteva avere un peso decisamente diverso rispetto a oggi: «Giocheremo per vincere perché per noi c'è in ballo un prezioso secondo posto». È proprio così. Le ioniche a Ekaterinburg (alle 15 ora italiana) si giocano il secondo posto nel girone A della prima Eurolega di basket femminile della storia
Il Cras non è sazio in Russia per il colpo
di ANGELO LORETO

TARANTO - Le parole magiche le pronuncia Roberto Ricchini, alla vigilia di un match che solo poche settimane fa poteva avere un peso decisamente diverso da quello che ha oggi: «Secondo posto». «Giocheremo per vincere - spiega il tecnico piemontese - perché per noi c'è in ballo un prezioso secondo posto». E' proprio così. Il Cras Taranto, questa sera a Ekaterinburg (alle 15 ora italiana), si gioca il secondo posto nel girone A della sua prima Eurolega.

Un appuntamento che può essere decisivo al quale il Cras si presenta con 14 vittorie in 16 partite stagionali. Uno dei due ko fu proprio nel match di andata del PalaMazola, quando le russe si imposero solamente negli ultimi secondi. «Questa volta - aggiunge Ricchini - dovremo cercare di imporre il nostro gioco, mettere pressione in difesa per provare ad esorcizzare i loro infiniti pericoli per poi rilanciarci in attacco». All'appuntamento di stasera Taranto ci arriva con quattro vittorie di fila in Europa, con il terzo posto nel girone e con l'ottavo attacco della kermesse europea con una media di 73.5 punti a partita (11ma difesa che subisce 68.8 punti a incontro). Top scorer è il pivot Rebekkah Brunson, ottava marcatrice dell'Eurolega con 17.7 punti di media e quarta rimbalzista con 9.2 recuperi a partita.

Questi i numeri delle rossoblu che stasera affrontano una squadra già di per sé fortissima ma che potrà contare anche su un nuovo elemento, l'oro olimpico con gli Usa Cappie Pondexter, che all'andata al PalaMazzola era assente. Ekaterinburg l'ha "rilucidata", visto il suo andamento positivo in Europa: media di 9.7 punti, 5.7 rimbalzi e 5 assist a partita. Accanto a lei operano nel quintetto titolare la stella Wnba di Detroit con passaporto russo Nolan, che segna 10 punti a match, l'ala Bibrzycka, attuale capocannoniere della UMMC con una media-match di 15.2 punti e 19ma marcatrice europea, la coppia di lunghe (sinora ha garantito il 44.2% del fatturato della squadra) formata dalla campionessa europea francese Gruda e dalla "leggenda" di Russia Stepanova (due bronzi olimpici, due bronzi mondiali e due ori europei in carriera). Ekaterinburg (quinto attacco dell'Eurolega con 76.8 punti a match e terza difesa con 59.8 subiti) non può sbagliare, dovendo inseguire la testa del girone occupata da Valencia, 11 punti, come le russe; il tutto in attesa dello scontro diretto. Ma il Cras vuol provare a piazzare il colpo clamoroso sfruttando il suo ottimo momento di forma: una vittoria oggi, quando mancheranno altri tre turni prima degli ottavi di finale, vorrà dire confermarsi tra le prime otto di tutta la classifica dell'Eurolega.

LE FORMAZIONI Cras Taranto: Wambe, Greco, Mahoney, Godin, Brunson; Gianolla, Siccardi, Montagnino, David, Giauro, Prado. All. Roberto Ricchini. UMMC Ekaterinburg: Pondexter, Nolan, Bibrzycka, Gruda, Stepanova; Volkova, Petrushina, Jones, Arteshina, Abrosimova, Vidmer, Wauters. All. Gundars Vetra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione