Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 00:41

Gallipoli, acque agitate  la squadra chiede garanzie

di ANTONIO CALO'
Faccia a faccia fra il presidente D’Odorico, Giannini e la squadra. I giocatori hanno chiesto di comprendere quali siano le prospettive del club sul piano del rispetto degli impegni economici sin qui assunti. Giannini ha presentato il nuovo preparatore atletico Franco Mandarino, che ha preso il posto di Roberto Masiello, costretto a dare forfait per problemi di salute
Gallipoli, acque agitate  la squadra chiede garanzie
di ANTONIO CALÒ 

GALLIPOLI - Nella mattinata di ieri, il presidente Daniele D’Odorico ha incontrato il tecnico Giuseppe Giannini ed alcuni giocatori, in rappresentanza della squadra, che pare abbiano chiesto di comprendere quali siano le prospettive del club sul piano del rispetto degli impegni economici sin qui assunti. Il massimo esponente della società avrebbe garantito che tutto verrà sistemato in breve tempo ed ha spronato i propri uomini a continuare a dare il massimo. In serata, poi, D’Odorico ha avuto un incontro con i tifosi e li ha tranquillizzati, sottolineando come sia intenzionato a portare avanti i programmi stilati in estat e. Nel pomeriggio, alla ripresa degli allenamenti dopo l’ottima, ma sfortunata prestazione sfoderata contro il Torino, Giannini ha presentato il nuovo preparatore atletico Franco Mandarino, che ha preso il posto di Roberto Masiello, costretto a dare forfait per problemi di salute. Mandarino ha lavorato per due stagioni nel Lecce, collaborando con Cesare Prandelli e con Nedo Sonetti, ai tempi in cui Giannini indossava la maglia della società di via Templari. 

Capitan Ginestra e compagni hanno svolto un lavoro aerobico, hanno effettuato esercizi di possesso palla e concluso la seduta di allenamento con una partitella a ritmo blando. Al gruppo si è aggregato nuovamente il difensore Luca Franchini, oramai recuperato dopo l’acciacco che lo ha bloccato per qualche tempo. La prossima settimana, inoltre, potrebbe tornare nel Salento il portiere Jan Koprivec, che è out dalla seconda giornata, quando si è procurato una frattura al piede che lo ha costretto a sottoporsi ad un intervento chirurgico che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per circa tre mesi. Nella giornata di ieri, intanto, a riportare i riflettori sulle vicende societarie ci ha pensato l’ex direttore generale Vittorio Fioretti, che ha dato formale incarico all’avvocato Fernando Caracuta di tutelare i propri interessi nei confronti del Gallipoli e di D’Odorico. 


«Il presidente - dice Fioretti - mi accusa di avere creato non so quali danni al suo sodalizio, ma quanto fatto finora dalla squadra da me allestita rappresenta un autentico miracolo calcistico». «Ho costruito l’organico in cinque giorni, alla fine di agosto, senza spendere un euro per l’ac - quisizione dei cartellini dei giocatori - prosegue Fioretti - Il monte ingaggi è il più basso della serie B. Gli emolumenti netti percepiti dai tre calciatori confermati dalla precedente gestione è di poco inferiore alla somma di tutti gli stipendi dei diciannove atleti da me ingaggiati quest’anno». 
«Tutto ciò - aggiunge l’ex direttore generale del Gallipoli - è stato possibile grazie al mio operato, in quanto, ad esempio, lo stipendio di Alessandro Grandoni è pagato al 70% dal Livorno, mentre la Fiorentina riconosce un cospicuo premio di valorizzazione nel caso di utilizzo di Samuel Di Carmine, Piergiuseppe Maritato e Massimiliano Tagliani». Fioretti riserva altre due stoccate a D’Odorico: «Il presidente - conclude l’ex direttore generale - mi rimprovera di non essere stato abbastanza vicino alla squadra in questi mesi, ma il Gallipoli non dispone di un pool di osservatori e l’attività di scouting gravava completamente sulle mie spalle». 
«Temo - conclude Fioretti - che la scelta di licenziarmi sia da ascrivere ad un tentativo, piuttosto grossolano, di sfuggire agli impegni economici assunti nei miei confronti e mai rispettati. Per l’at - tività sin qui svolta alle dipendenze del Gallipoli non ho ancora percepito alcuno stipendio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione