Cerca

La scuderia Casarano Rally Team in gara al Motorshow di Bologna

Il pilota leccese Marco De Marco, quarto assoluto quest’anno al Rally del Salento sezione Challenge di Zona, sarà uno dei protagonisti del BombBoogie Historic Rally, fascinosa battaglia sportiva riservata alle vetture che hanno fatto la storia delle competizioni su strada, in programma martedì lungo il tracciato ricavato nell’area gare 48 del polo fieristico del capoluogo emiliano
La scuderia Casarano Rally Team in gara al Motorshow di Bologna
Casarano (Le) - La lunga ed impegnativa stagione sportiva della Scuderia automobilistica Casarano Rally Team si avvia alla conclusione al termine di un anno contraddistinto da eccellenti risultati ottenuti nelle gare e nei campionati a cui vi ha preso parte.

Prossimo impegno in quel di Bologna dove è in corso di svolgimento fino all’otto dicembre la 34^ edizione del Motorshow, classica kermesse motoristica di fine anno e dove la squadra casaranese schiera in gara uno degli “stakanovisti” del rallysmo salentino ovvero Marco De Marco.

Il pilota leccese, quarto assoluto quest’anno al Rally del Salento sezione Challenge di Zona, sarà infatti uno dei protagonisti del BombBoogie Historic Rally, fascinosa battaglia sportiva riservata alle vetture che hanno fatto la storia delle competizioni su strada, in programma martedì lungo il tracciato ricavato nell’area gare 48 del polo fieristico del capoluogo emiliano.

De Marco affronterà la sfida tra le grandi auto da rally del passato calandosi nell’abitacolo di una vettura tra le più cariche di gloria in tutta la storia dei rally ossia la Lancia Delta Hf Integrale, vettura omologata in gruppo A, dotata di trasmissione a trazione integrale permanente con tre differenziali che gestiscono insieme al cambio a 6 marce a innesti frontali una potenza celata sotto il rigonfiamento del cofano di oltre 300 cavalli.

Nello specifico il veloce driver della Casarano Rally Team, che in carriera e in competizioni legate alle auto storiche conta anche 2 successi assoluti essendosi aggiudicato il Rally del Corallo, terza e quarta edizione, utilizzerà la stessa auto in livrea Martini Racing che nelle mani di Didier Auriol e Bernard Ocelli (equipaggio francese campione del mondo 15 anni fa), prese parte nel 1992 ad alcune gare del Mondiale Rally contribuendo a “regalare” alla casa torinese, fondata 103 anni fa da Vincenzo Lancia, l’undicesimo titolo mondiale della sua storia.

Reduce dalla partecipazione con la stessa vettura al Rallylegend, nella lotta per la vittoria l’asso leccese sarà opposto ad avversari di rango che non lasceranno nulla al caso. In cima alla lista: Paolo Ciuffi, Giovanni Galleni, Matteo Musti e Manrico Falleri, con i primi due che avranno a disposizione altrettante Subaru Impreza Wrx; il giovane di Voghera sarà invece in gara su una Toyota Celica St 205, mentre il gentlemen della riviera apuana correrà anche lui su Lancia Delta Hf Integrale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400