Cerca

Cras incontenibile terzo in Eurolega

Finisce in trionfo con Taranto che al PalaMazzola batte il Galatasaray (77-63) per una vittoria, nella «prima» di ritorno del massimo torneo continentale di basket femminile, che vale il 3° posto nel girone e il 4° successo consecutivo in Europa. Oltre a ribaltare il -12 dell'andata. Spendida Greco. La classifica: Valencia, Ekaterinburg 11; Cras 10; Galatasaray 9; Riga 7; Vilnius 6
Cras incontenibile terzo in Eurolega
CRAS-GALATASARAY 77-63

CRAS TARANTO: Mahoney 15, Greco 19, Wambe 10, Godin 2, Brunson 15; Siccardi 2, David 2, Montagnino 12. Ne: Gianolla, Giauro, Prado. All. Ricchini.
GALATASARAY ISTANBUL: Palazoglu, Vecerova, Leuchanka 13, Douglas 16, Young 26; Caglar, Horasan 3, Sencebe 3, Saylar 2. Ne: Basaran. All. Kalaycioglu.
ARBITRI:Michaelly (Israele), Vassallo (Malta), Santos (Portogallo).
PARZIALI: 16-10, 32-19, 59-41, 77-63
NOTE: TL Taranto 10/14 , Istanbul 13/15; T2 Ta 20/34 , Is 19/45; T3 Ta 9/18, Is 4/7; Rimbalzi Ta 25, Is 30. 2800 spettatori.

di ANGELO LORETO

TARANTO - Finisce in trionfo. Finisce con il Cras Taranto che in un PalaMazzola bollente batte il Galatasaray Istanbul, per una vittoria, nella «prima» di ritorno, che vale il terzo posto nel girone di Eurolega e il quarto successo consecutivo in Europa. Oltre a ribaltare il -12 dell'andata.

Ricchini in avvio schiera la formazione-tipo con Wambe in regia, le esterne Greco e Mahoney, le «lunghe» Godin e Brunson. Kalaycioglu risponde inserendo in quintetto la statunitense Douglas, che gioca il suo primo match stagionale in Europa. Il Cras parte forte, trovando punti con Mahoney e Greco che all'8' infila la tripla del 12-8, mentre dall'altra parte punge Leuchanka. Tra le rossoblu è David a firmare il +6, massimo vantaggio della prima frazione.

Taranto continua a guidare nel punteggio anche nei primi minuti della seconda frazione, ma Istanbul prova a dare una scossa con una tripla di Young (18-15 al 12'). Il Cras difende tosto fino al 15' (21-15) incassa in media un punto al minuto, mentre verso l'altro canestro Montagnino con una tripla fa 26-17 al 18'. Il primo vantaggio in doppia cifra lo sigla invece Wambe con un tocco sotto canestro per il 30-19 al 19', cui seguono 2 punti di Greco che valgono il +13 all'intervallo.

Al ritorno in campo il Galatasaray è decisamente più determinato di quello visto nei primi 20 minuti, e soprattutto inizia a colpire dalla linea dei 3 punti. Vanno a segno Leuchanka e Young (39-27 al 22') ma il Cras reagisce subito e schizza a +17 (44-27) al 23' con Mahoney e Wambe che subisce fallo antisportivo da Young. A questo punto le rossoblu prendono letteralmente il volo e con una tripla di Montagnino e un canestro di Greco, in un PalaMazzola indiavolato, volano sul +23 (56-33) al 28'.

E' il massimo vantaggio dopo il quale Istanbul reagisce e si avvicina a -16 (61-45) con Douglas al 31'. Istanbul deve però fare i conti con i e falli di Palazoglu e Young, ma nonostante questo le giallorosse riescono ad arrivare a -15. Il Cras trova ancora le triple di Greco e Montagnino (69-49 al 35') che però non impediscono al Galatasaray di tornare a -12 (71-59) con Leuchanka al 37'. Per Taranto è un blocco psicologico e di gioco: Douglas segna altri 4 punti e ad un minuto e mezzo dalla fine si è sul 71-63. Il Cras sembra cedere ma non si perde: prima Mahoney (73-63) e poi Greco dalla lunetta (75-63) segnano i canestri che valgono la vittoria.

LA SITUAZIONE - I risultati della prima giornata di andata nel girone A: Vilnius-Ekaterinburg 37-86, Riga-Valencia 54-78, Cras-Galatasaray 77-63. La classifica: Valencia, Ekaterinburg 11; Cras 10; Galatasaray 9; Riga 7; Vilnius 6.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400