Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 04:14

Scivolone del Brindisi rimontato dall’Isola Liri

Nella quindicesima giornata della Seconda Divisione di calcio, vittoria a sorpresa dei padroni di casa. Un 2-1 in rimonta, che evidenzia una fase di sbandamento della compagine allenata da mister Silva. Buona la prestazione generale dei ciociari, i quali hanno mostrato grinta, rabbia agonistica e nessun timore reverenziale nei confronti degli avversari, che comunque restano in piena lotta per i playoff
• Monopoli si riprende col Noicattaro
• Barletta beffato in casa dal Cassino
• Il Melfi umiliato dalla Juve Stabia
• L’orgoglio del Manfredonia affonda l’Aversa
Scivolone del Brindisi rimontato dall’Isola Liri
ISOLA LIRI - BRINDISI 2-1

ISOLA LIRI: Mangiapelo 6, Mallardi 6,5, Mucciarelli 6,5, Paolacci 7, La Rocca 6 (4' s.t. Sperati 6), Raffaello 6,5, Gennari 6, Costanzo 5,5 (41' s.t. Matrisciano n.g.); D'Alessandro 7, Federici 7, Simonetta 6 (17' s.t. Bussi 6). A disposizione Mazza, Gubinelli, Carboni, Bianchini. All. Grossi.
BRINDISI: Petrocco 6, Panarelli 6, Taurino 6,5 (41' s.t. Siclari n.g.), Trinchera 5,5, Suriano 5, Fiore 6,5, Battisti 7, Piccinni 7, Barbosa 6,5, Moscelli 6,5, Alessandrì 5,5 (24' s.t. Albadoro 6). A disposizione Ferrante, Idda, Maulella, Minopoli, Galetti. All. Silva.
ARBITRO: Aloisi di Avezzano.
RETI: p.t. 2' Barbosa (B), 17' Federici (IL); s.t. 23' Raffaello (IL).
NOTE:giornata nuvolosa, terreno di gioco in discrete condizioni. Ammoniti Mucciarelli, D’Alessandro e Bussi. Spettatori 700 circa. Calci d’angolo 5-1 per l’Isola Liri. Recupero: p.t. 2'; s.t. 4'.

ISOLA del LIRI - Nella quindicesima giornata di campionato vittoria a sorpresa dell’Isola Liri contro il Brindisi. Un 2-1 in rimonta, che conferma il buon momento di forma dei biancorossi ed evidenzia invece una fase di sbandamento della compagine allenata da mister Silva. Buona la prestazione generale dei ciociari, i quali hanno mostrato grinta, rabbia agonistica e nessun timore reverenziale nei confronti degli avversari, in piena lotta per i playoff.

Dopo appena due giri di lancette minuti i pugliesi sono già in vantaggio ed i laziali si vedono costretti a rincorrere il gol di Barbosa, il quale approfitta di un’ingenuità di Gennari in fase di impostazione e batte Mangiapelo in uscita. L’Isola Liri non si scoraggia e anzi attacca con aggressività e determinazione. Al 3' D’Alessandro prende la traversa con un sinistro di prima intenzione e poco più tardi Simonetta sfiora la rete dalla distanza. Il pareggio isolano è nell’aria ed arriva effettivamente al 17': dagli sviluppi di un tiro dalla bandierina, D’Alessandro di testa coglie e sulla ribattuta il più lesto di tutti è Federici, pronto a ribadire in rete con un tap in vincente.

Nella seconda metà della prima frazione di gioco le due formazioni rallentano il ritmo, sbagliando soprattutto in fase di impostazione del gioco e mantenendo la manovra lungo la linea mediana del campo. L’unica occasione di questo periodo di gioco capita sul destro di Moscelli che direttamente su calcio da fermo sfiora il palo al 23'. La rimonta degli uomini allenati da mister Grossi è completata nella ripresa, al 23': grande azione di Raffaello, che salta un paio di uomini, scambia con Federici, bravissimo nell’occasione e finalizza di destro da dentro l’area di rigore pugliese. Al 30' Moscelli si rende pericolosissimo, ma il suo esterno destro finisce a lato di pochissimo.

Nel finale attacca il Brindisi alla ricerca del pareggio con diversi giocatori posizionati sempre nella trequarti avversaria, ma l’Isola Liri si difende con ordine, senza disdegnare veloci contropiedi. L’azione più importante degli ultimi minuti, infatti, capita a Paolacci, il cui colpo di testa, su traversone di Raffaello viene rinviato sulla linea, a portiere ormai battuto, dal difensore avversario Panarelli. Una sconfitta inaspettata per i pugliesi, i quali adesso vedono allontanarsi le prime posizioni di classifica dopo un inizio di campionato scoppiettante e convincente. Dall’altra perte, invece, i tre punti conquistati dall’Isola Liri sono di vitale importanza in chiave salvezza.

Leonardo Villa

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione