Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 20:04

Florens, gran vittoria in rimonta Sotto di due set, batte il Perugia

Torna al successo e lo fa nella maniera più bella Castellana Grotte, se non altro nella maniera più emozionante. Nella sesta giornata della serie A1 di pallavolo femminile, al Pala Grotte, cade la Despar per 3-2. La squadra di Radogna rimonta dallo 0-2 e chiude ai vantaggi il quarto e quinto set con una prova di coraggio e determinazione che ricorda i tempi migliori. Prima vittoria dopo cinque sconfitte di fila
Florens, gran vittoria in rimonta Sotto di due set, batte il Perugia
FLORENS CASTELLANA-DESPAR PERUGIA 3-2 

CASTELLANA:Dalia 3; Biamonte 2; Jontes 2, Ritschelova 13; Soninha 19, Lipicer 14; Sansonna (L), Cardani, Labate 6, Nagy 28; non entrate: Caracuta, Moretti. All. Radogna
PERUGIA:Weiss 6; Zetova 20; Leggeri 8, Casillo 8; Quaranta 22, Lehtonen 15; Arcangeli (L), Pincerato, Vasileva 9, Klug; non entrate: Dushkyevich, Agostinetto, Medaglioni. All. Sbano
ARBITRI: Tanasi di Pressana (Vr), Marchello di Bolzano
NOTE: PROGRESSIONE SET 19-25 (24'), 26-28 (31'), 25-22 (29'), 27-25 (31'), 16-14 (19'). Battute vincenti: Castellana 2, Perugia 1. Battute sbagliate: Castellana 7, Perugia 7. Muri: Castellana 12, Perugia 19.

di Emanuele Caputo 

CASTELLANA - Il grande cuore biancorosso torna a battere in A1. Sotto di due set, la Florens ottiene il primo successo con una rimonta straordinaria. Da dimenticare l'inizio castellanese: una Leggeri tutta da rimpiangere, il muro di Perugia e gli errori a ripetizione regalano alle ospiti il primo set (muro di Zetova per il 19-25). Radogna sostituisce Biamonte e Jontes con Nagy e Labate ma Perugia conquista ai vantaggi il secondo set su un errore di Ritschelova (26-28). Tendenza invertita nel terzo set guidato sin da subito dalla Florens e chiuso da un errore di Casillo (25-22). Castellana brilla anche nel quarto set difeso con i denti (Soninha annulla il match-ball sul 23-24) e firmato dall'esperienza di Nagy (suo il break di 3-1 per il 27-25). Il palpitante tie-break è l'apoteosi castellanese culminata con il muro di Nagy, ancora lei, sull'ex Quaranta (16-14).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione