Cerca

Cras a Vilnius in Eurolega per ipotecare gli ottavi

In Lituania Taranto può chiudere virtualmente il discorso qualificazione nella massima competizione continentale di basket femminile. Mercoledì, alle 17,45 ore italiane, è in programma l’ultima partita di andata del gruppo A. La squadra di Ricchini viene da due vittorie tonificanti, contro la big d’Europa Valencia e la concorrente per lo scudetto italiano Schio «E’ un momento favorevole, dobbiamo sfruttarlo»
Cras a Vilnius in Eurolega per ipotecare gli ottavi
TARANTO - In Lituania il Cras può chiudere virtualmente il discorso qualificazione agli ottavi di finale dell’Eurolega. Domani, alle 18,45 ore locali (le 17,45 in Italia), è in programma Vilnius l’ultima partita di andata del gruppo A. La squadra di Ricchini viene da due vittorie tonificanti, contro la big d’Europa Valencia e la concorrente per lo scudetto italiano Schio.

RICCHINI: RISPETTIAMO L’AVVERSARIO  - 7 vittorie consecutive in campionato e due in Eurolega. Con questo biglietto da visita, il Cras si presenterà al cospetto del Teo Vilnius. «E’ un momento favorevole, dobbiamo sfruttarlo» annuncia Roberto Ricchini. Il tecnico consiglia di rispettare «una squadra si giocherà l’ultima chance di riaprire il discorso qualificazione. Spetta a noi, sfruttando la tecnica ed il collettivo, frenare la loro cattiveria agonistica».

Il Cras, dopo 4 giornate di Eurolega, ha 6 punti, frutto di 2 successi su 4 match. L’occasione è propizia per mettere un’ipoteca sul salto al turno successivo, in quanto la formazione rossoblù si lascerebbe alle spalle Riga (già battuta) e Vilnius stessa in zone compromettenti della graduatoria. Taranto farà attenzione anche al match parallelo Galatasaray-Ros Casares. Una delle due, che attualmente sono piazzate in vetta con Ekaterinburg, perderà. Un eventuale successo in Lituania permetterebbe alle pugliesi di piazzarsi in terza posizione.

Formazione standard per Ricchini, che a Vilnius si porterà anche il play di scorta Gianolla. A guidare la truppa jonica, in termini statistici, è Rebekkah Brunson. Il pivot di Washington è attualmente la 10ma attaccante dell’Eurolega con una media di 17,8 punti segnati a match. Becky è anche la seconda miglior rimbalzista della kermesse con 11,3 palle recuperate a sfida. Individualmente brillano anche Wambe (20ma nel tiro da 2 punti: 55,6% a match) e Mahoney, quinta nei tiri liberi come svela il suo 93,3%.

VILNIUS, LA VOGLIA DELL’EX BJELICA - Campione di Lituania, alla decima partecipazione consecutiva in Eurolega, con i migliori risultati nel 2005 (terzo posto) e nel 2006 (quarto). Attualmente il recente passato non è stato onorato a suon di risultati, visto che la giovane squadra (media d’età pari a 22 anni, il Cras invece ne presenta 28) dell’esperto coach Vilnius Paulaskas (ha vinto nel 2006 la Europe Cup con Moscow Region) ha sinora perso 4 match su 4 del gruppo A. Questo l’ordine dei ko: 56-85 con Ekaterinburg, 48-78 con Valencia e 68-74 con Riga. «Ma noi vogliamo dimostrare contro una grande squadra come Taranto che siamo vive». A suonare la carica è una giocatrice nota al club rossoblù. Le parole sono di Milka Bjelica, ex ala crassina, che sinora nella Champions del basket femminile porta una media di 11 punti ed 8,3 rimbalzi. Il suo supporto è di aiuto alle compagne sotto le plance, ma Milka ha spesso dimostrato di avere numeri anche come esterna. «La sfida con Taranto mi stimola. Sono sicuro che ne verrà fuori un buon basket” dice la statuaria atleta di Belgrado, che è in lizza per il concorso (virtuale, si vota via internet) di Miss donna del basket di Lituania. “Molti tifosi del Cras mi stanno votando, vuol dire che in Puglia ho lasciato un bel ricordo».

Tornando al basket giocato, molte attenzioni vanno poste sulle due leader americane del Vilnius. Entrambe giungono dalla prima Wnba giocata come matricole in America con la maglia di Minnesota. Il cecchino per eccellenza è la guardia Montgomery, che segna 16 punti a match. Fa male, sotto i vetri, il centro Hollingsworth, che fa 12,8 punti di media, pescando 8,8 rimbalzi. 22 anni la media della coppia statunitense. Completano il quintetto titolare le due nazionali lituane (la guardia Sauliute ed il centro Paugaite, che offrono poco in termini di punti) ed il talento di Svezia, la guardia Nnamaka, che assicura un trend di 8,7 punti a match. Il resto di Vilnius è un concentrato del vivaio cestistico lituano. Attenzione all’oro europeo under 18 del 2008, la guardia Rinkeviciute.


Teo Vilnius, sinora ha fatto decisamente meglio in campionato, vincendo come il Cras 7 partite su 7. Domani proverà a sbloccarsi in Eurolega nella confortevole Siemens Arena, capace di ospitare 11mila spettatori.
LE FORMAZIONI - Teo Vilnius: Nnamaka, Sauliute, Montgomery, Hollingsworth, Paugaite; Zintikaite, Rinkeviciute, Dudenaite, Bjelica, Alminaite. All. Paulaskas. Cras Taranto: Wambe, Greco, Mahoney, Godin, Brunson; Gianolla, Siccardi, Montagnino, David, Giauro, Prado. All. Ricchini.
Arbitri: Bulanov (Russia), Baumanis (Lettonia), Calik (Polonia).
Inizio del match alle ore 18,45 ore locali (le 17,45 in Italia).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400