Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 00:14

Ciclismo - Tappa a Garzelli, Giro a Cunego

Simoni attacca il rivale della Caldirola, che, dopo una fuga di 85 chilometri taglia per primo il traguardo. La maglia rosa arriva staccata, ma non tanto da mettere in discussione la leadership: la corsa ormai è sua. L'ultima tappa, 149 km da Clusone a Milano, sarà una passerella per la nuova stella
PRESOLANA (BERGAMO) - E' stata la tappa delle beffe, il giorno della rottura di una alleanza mai nata. Gilberto Simoni attacca sul Mortirolo con Stefano Garzelli. Prova a vendicarsi di Damiano Cunego. Ma è del veronose il giro d'Italia. Nei 122 chilometri da Bormio alla Presolana si raccoglie il popolo del ciclismo: 20 mila persone sul Mortirolo, 30 mila Vivione, almeno 70 mila sull'ultima salita, ad assistere al rabbiosa abdicazione di Gilberto Simoni.
Una fuga di 85 chilometri con il nemico dichiarato Garzelli, per dare una lezione a Cunego. Alla fine Simoni fallisce tutti gli obiettivi. La tappa la vince Garzelli, Cunego si tiene la maglia rosa e conquista i cuori. Il tifo sulle tre montagne è per lui. Gli striscioni per Pantani diradano, sono quasi tutti per Cunego. Uno su tutti: «La vita è una emozione. Cunego è un suo brivido». Sull'ultima salita, così come ieri, Cunego controlla la fuga di Garzelli e Simoni con l'aiuto di Dario David Cioni: una stretta di mano dopo il traguardo sancisce il loro giro in amicizia.
E' rottura totale in casa Saeco. «Prima della partenza Simoni spiega la sua arrabbiatura di ieri verso l'ex gregario: «Ero arrabbiato per il fatto che non sono andato come volevo e per il fatto come volevo e che Cunego non ha fatto quello che pensavo».
L'ultima tappa di domani, 149 chilometri da Clusone a Milano, sarà una passerella per la nuova stella del ciclismo, Damiano Cunego, 22 anni, da Cerro Veronese.

Ordine d'arrivo della 19ª e penultima tappa del Giro d'Italia, Bormio-Presolana di km 122

1) Stefano Garzelli (Ita/Vini Caldirola) in 3h52'16" alla media oraria di km 31,515 (abbuono 22")
2) Gilberto Simoni (Ita) a 2" (abb. 12")
3) Tadej Valjavec (Slo) a 23" (abb. 8")
4) Dario David Cioni (Ita) a 52"
5) Damiano Cunego (Ita) s.t.
6) Eddy Mazzoleni (Ita) a 1'23"
7) Pavel Tonkov (Rus) s.t.
8) Serguei Honchar (Ucr) s.t.
9) Bradley McGee (Aus) a 1'43"
10) Franco Pellizotti (Ita) s.t.
11) Wladimir Belli (Ita) s.t.
12) Juan M. Garate Cepa (Spa) s.t.
13) Julio A. Perez Cuapio (Mex) a 1'51"
14) Emanuele Sella (Ita) s.t.
15) Steve Zampieri (Ita) a 2'34"
16) Yaroslav Popovych (Ucr) s.t.
17) Oliver Zaugg (Svi) s.t.
18) Christophe Brandt (Bel) a 2'40"
19) Luis Laverde Jimenez (Col) a 2'44"
20) Niki Aebersold (Svi) a 3'31"

Classifica generale (maglia rosa)

1. Damiano Cunego (Ita, Saeco) in 84h33'34"
2. Serhyi Honchar (Ucr, De Nardi) a 2'02"
3. Gilberto Simoni (Ita, Saeco) a 2'05"
4. Dario David Cioni (Ita, Fassa Bortolo) a 4'44"
5. Yaroslav Popovych (Ucr, Landbouwkrediet-Colnago) a 5'05"
6. Stefano Garzelli (Ita, Vini Caldirola) a 5'31"
7. Wladimir Belli (Ita, Lampre) a 6'12"
8. Bradley McGee (Aus, Fdjeux.com) a 6'15"
9. Tadej Valjavec (Slo, Phonak) a 6'34"
10. Juan Manuel Garate (Spa, Lampre) a 7'47"

CLASSIFICA A PUNTI (MAGLIA CICLAMINO)

1. Alessandro Petacchi 225 punti
2. Damiano Cunego 153
3. Olaf Pollack 134

CLASSIFICA GP MONTAGNA (MAGLIA VERDE)

1. Fabian Wegmann 56 punti
2. Damiano Cunego 54
3. Gilberto Simoni 36

CLASSIFICA INTERGIGO (MAGLIA AZZURRA)

1. Raffaele Illiano 48h17'25"
2. Crescenzo D'Amore a 9"
3. Marlon Perez Arango a 18"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione