Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 17:57

Cras-Schio, sfida tra titani Taranto difende il primato

La settima giornata di campionato mette di fronte la leader dell’A1 femminile Cras (6 vittorie su 6) e l’inseguitrice Schio, che ha un successo in meno delle ioniche. Le “arancioni” sono in seconda fila a -2 dalle joniche, a braccetto con Venezia, che in settimana ha sfruttato il 20-0 a tavolino ai danni di Faenza. Domenica, alle 18, lo spettacolo è assicurato tra le uniche due squadre che rappresentano l’Italia in Eurolega
Cras-Schio, sfida tra titani Taranto difende il primato
TARANTO - Scontro tra titani domani al PalaMazzola. La settima giornata di campionato mette di fronte la leader dell’A1 Cras (6 vittorie su 6) e l’inseguitrice Schio, che ha un successo in meno di Taranto. Le “arancioni” sono in seconda fila a -2 dalle joniche, a braccetto con Venezia, che in settimana ha sfruttato il 20-0 a tavolino ai danni di Faenza. Domani, alle 18, lo spettacolo è assicurato tra le uniche due squadre che rappresentano l’Italia in Eurolega.

QUI TARANTO - «La vittoria dell’Eurolega ha cementato le nostre certezze. Con Schio, gruppo ottimo, battaglieremo per vincere. C’è la vetta dell’A1 da difendere». Con le luci dell’Europa addosso (il sito della Federazione europea gli ha offerto la copertina del suo sito), dopo l’impresa su Valencia, Roberto Ricchini arricchisce di contenuti la vigilia del big match con la Famila Wuber del bravo collega Sandro Orlando. «Sfida dura – chiosa il tecnico – sono sicuro che loro attueranno diversi accorgimenti tattici per cercare di imbrigliare il nostro attacco». Taranto riproporrà la magica transizione che ha annebbiato il Valencia? «Non solo – risponde Ricchini – è in campo, in base ai suggerimenti del match, che valuteremo cosa fare. La nostra forza è tecnica e tattica. Contro un avversario del genere, servirà il top del basket».

Sbaglia chi pensa che Cras-Schio possa essere solo un affare dell’area tra Brunson e Ngoyisa? «Sbaglia sicuramente – risponde il tecnico rossoblù – perché questa è una delle chiavi del match. Il loro pivot ha valore soprattutto fisico, ma non può stravolgere da sola gli equilibri. Così come Brunson, se non posta in condizioni favorevoli, non può far male costantemente. In questa partita agiranno molte variabili. Io punto sul collettivo, che sin qui ha fatto bene». Il Cras, dopo aver “spento” Valencia, cerca un nuovo successo di prestigio. «Abbiamo fame» risponde Ricchini. Messaggio eloquente.

Tutte a disposizione dell’allenatore piemontese. Resta ancora fuori squadra Gianolla, ma il suo ingresso in campionato non tarderà di molto. Guida nei numeri la squadra il centro Brunson, che è 7° attaccante dell’A1 con una media-gara di 15,5 punti. L’americana è leader nei rimbalzi con 7,6 palloni a sfida, che la posizionano in sesta fila. Il Cras ha il secondo attacco del campionato (68,7 punti di media) e la seconda difesa, che subisce 53 punti a match.

QUI SCHIO - Una corazzata costruita per vincere lo scudetto e trovare gloria in Eurolega. E’ la Famila Wuber Schio. La squadra di coach Orlando, dopo il primo stop nel battesimo stagionale con Priolo, ha infilato 6 successi consecutivi. Merito di un gruppo che, rispetto alla passata stagione, si è rafforzato sull’esterno e nell’area. Dai Washington Mystics (dove ha giocato la sua prima Wnba estiva con un trend di 10,5 punti e 5 rimbalzi) è arrivata la guardia-ala Coleman. Al suo fianco operano pedine esperte, ormai “bandiere” di Schio: l’attuale capocannoniere delle scledensi, l’ala versatile Macchi (terza dell’A1 con 17,7 punti a match, realizza il 21% del fatturato globale della sua squadra) e la guardia Masciadri, che segna 14 punti a gara.

Si è aggiunta al gruppo l’ex ala del Cras tricolore, la francese Sauret-Gillespie, che sinora porta una media di 5,1 punti a gara, con un impiego di 21 minuti di gioco. Lei alla vigilia parla di un “match ad alto contenuto tecnico, che credo sarà equilibrato. Io sono felice di tornare al PalaMazzola, dove ho lasciato ricordi bellissimi. Con compagne, allenatore, società e pubblico ho avuto un rapporto stupendo. Taranto, secondo me, è la squadra da battere in A1. Schio ha i numeri per metterla in crisi”. Gli altri “numeri” sono offerti sicuramente dall’altra ex rossoblù (dello scudetto 2003) Betta Moro, infaticabile regista. E dalla forte coppia dell’area, formata dalla confermata Antibe (francese di lunga esperienza internazionale: 13,8 punti a match sinora in A1) e dalla ritrovata congolese Ngoyisa, in recupero dopo i problemi ad un piede, come attesta il suo 84,2% di rendimento dalla media distanza. Buone le altre alternative dell’esterno Pastore, Ramon e Ress. Andranno in tribuna l’ala Zanoni ed il centro Nieuwveen, che comunque scenderanno a Taranto per eventuali improvvise evenienze.

Schio ha il primo attacco dell’A1 (79,5 punti a gara) e la quinta difesa (subisce 61 punti a giornata). La squadra vicentina proviene dalla prima sconfitta in Eurolega (dopo 3 successi), patita a Cracovia mercoledì scorso per 83-72.

LE FORMAZIONI - Cras Basket Taranto: Wambe, Greco, Mahoney, Godin, Brunson; Siccardi, Montagnino, David, Giauro, Prado. All. Ricchini. Famila Wuber Schio: Moro, Masciadri, Macchi, Antibe, Ngoyisa; Pastore, Coleman, Sauret-Gillespie. Ramon, Ress. All. Orlando. Arbitri: Gagliardi di Frosinone e Borgioni di Roma. Inizio della partita alle ore 18.

I MEDIA - La sfida Cras-Schio potrà essere seguita on line, attraverso gli aggiornamenti dei siti www.legabasketfemminile.it e www.blunote.it. Partita coperta anche dalla cronaca di Radio Taranto Stereo, attraverso la frequenza 93,79 Mhz. Lunedì, 23 novembre, su Studio 100 Tv c’è il rotocalco settimanale "Terzo Tempo", interamente dedicato al Cras. Martedì 24, alle 15,45, su Studio 100 tv e Studio 100 Sat (925-Sky), differita integrale della partita, seguita dalla replica di "Terzo tempo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione