Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 23:37

Florens, è duro ripartire a Bergamo dopo la sosta

Non si abbassa il quoziente di difficoltà per Castellana Grotte nella serie A1 di pallavolo femminile. Dopo la sosta (non si gioca dallo scorso 1 novembre, sconfitta interna contro Villa Cortese), la formazione allenata da Radogna riparte da un'altra candidata allo scudetto e, peraltro, in trasferta. Sarà la Foppapedretti Bergamo, infatti, ad ospitare la Florens domenica 22 novembre alle ore 18 per la quinta giornata del torneo
Florens, è duro ripartire a Bergamo dopo la sosta
CASTELLANA - Non accenna ad abbassarsi il quoziente di difficoltà dell'avvio di campionato per la Cgf Recycle Florens Castellana Grotte nella Findomestic Volley Cup serie A1 di pallavolo femminile. Dopo la sosta (non si gioca dallo scorso 1 novembre, sconfitta interna contro Villa Cortese), la formazione allenata da Radogna riparte da un'altra candidata allo scudetto e, peraltro, in trasferta. Sarà la Foppapedretti Bergamo, infatti, ad ospitare la Florens domenica 22 novembre alle ore 18 per la quinta giornata del torneo.

«Non dobbiamo dimenticare - ha sottolineato il direttore sportivo della Florens, Pino Dalena - che la difficoltà della gara di Bergamo è, se possibile, aumentata dagli appuntamenti successivi. Mercoledì ci tocca affrontare Perugia in casa e poi due trasferte consecutive contro due dirette concorrenti. Vi pare poco?». In effetti, contro Bergamo, inizia un piccolo tour de force per la Florens: 4 partite in 14 giorni, 3 di queste in trasferta, 3 di queste nella prossima settimana che comprende anche 3682 chilometri di viaggio e pochi giorni per allenarsi. «Dati che spaventano - ha ironizzato Dalena - Ma questo fa parte del gioco e non ci facciamo intimorire né abbattere. La squadra è attiva, partecipe, molto stimolata. Sta bene e ha voglia di dimostrare che la classifica attuale resta bugiarda».

Anche durante la sosta, la Florens ha "viaggiato" parecchio. Dalena: «Per cercare di riprendere il clima partita, nello scorso weekend siamo andati a Jesi per due test. Purtroppo, per noi, non è facile neppure questo. Ma, ora, siamo concentrati su Bergamo e su un ambiente solidissimo. La Foppapedretti è sicuramente una delle squadre più forti e una delle società meglio organizzate in Italia. In più il fatto di avere in organico tante nazionali italiane avrà esaltato l'ambiente dopo il successo nella Grand Champions Cup. Non sarà facile, assolutamente. Ma non andremo a Bergamo per congratularci con loro ed essere vittime sacrificali. Andremo lì per giocare e lottare fino alla fine».

Una sfida quella di Bergamo che, per la compagine della Città delle Grotte, è ostica anche dal punto di vista delle statistiche. In tre precedenti (due in campionato, una in Final Eight di Coppa Italia), infatti, la Florens non è mai riuscita a battere la formazione lombarda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione