Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 14:18

Lippi: «Sì, Davide ha la guancia gonfia»

Così il ct della Nazionale di calcio azzurra ha voluto sdrammatizzare il servizio trasmesso ieri dal Tg satirico di Canale 5 nel quale un sedicente dirigente del calcio rimasto anonimo, con il volto oscurato e la voce alterata, ha raccontato che secondo sue testimonianze alla base della mancata convocazione di Cassano ci sarebbe una lite con rissa tra il barese e il figlio del ct
• Garrone: «Antonio non può averlo fatto»
• Lippi ieri molto spazientito da una domanda
Lippi: «Sì, Davide ha la guancia gonfia»
ROMA – «Striscia la notizia? Mio ha una guancia gonfia così per quel pugno...». Così Marcello Lippi, Ct della Nazionale di calcio azzurro in ritiro alla Borghesiana ha voluto sdrammatizzare il servizio trasmesso ieri dal Tg satirico di Canale 5 nel quale un sedicente dirigente del calcio rimasto anonimo, con il volto oscurato e la voce alterata, ha raccontato che secondo sue testimonianze alla base della mancata convocazione di Antonio Cassano ci sarebbe una lite con rissa tra l’attaccante della Sampdoria e Davide Lippi, figlio del Ct e procuratore di calciatori.

Al di la della battuta sugli effetti del fantomatico pugno al figlio, Lippi non ha ovviamente gradito nè il contenuto, nè il contesto, rigorosamente anonimo. «Cassano querela? Non lo so, non mi riguarda», ha detto Lippi scuotendo la testa in segno di dissenso sulla trasmissione, prima di congedarsi con i cronisti.

Ma il servizio di Striscia non ha di certo tolto il buon umore a Lippi, che con i giornalisti ha scherzato su un altro argomento. «Ma a nessuno di voi è venuto il dubbio che io ieri abbia chiamato Buffon un carrarino scolpito nel marmo e non un canarino?», ha scherzato il Ct, riferendosi alla definizione data al portiere azzurro con riferimento alla sua indistruttibilità fraintesa dai media.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione