Cerca

Taranto invincibile anche a Napoli Mahoney-Brunson braccio armato

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per il Cras Taranto nella serie A1 femminile di basket. Le ioniche escono dal parquet di Napoli con i due punti in tasca e ancora forti del primato solitario in classifica frutto dei cinque successi in altrettante uscite in Italia. Per il quintetto di coach Ricchini, ex della gara insieme a Giauro, il match si è messo quasi subito in discesa con le partenopee, fanalino di coda del torneo
• Legadue: Brindisi, vittoria targata Italia
Taranto invincibile anche a Napoli Mahoney-Brunson braccio armato
NAPOLI BASKET VOMERO-CRAS TARANTO 47-56

NAPOLI BASKET VOMEROEric 15, Maiorano 6, Zampella n.e., Mauriello n.e., Russo n.e., Ekworomadu 6, Gentile 11, Sarni 3, Vengryte, Rejchova 6. All. Gentile.
CRAS BASKET TARANTOMahoney 10, Siccardi 2, Giauro 6, David 10, Motagnino 9, Wambe 2, Godin n.e., Prado, Brunson 10, Greco 7. All. Ricchini.
ARBITRIRamando e Giummarra.
parziali8-8, 21-34, 26-47.
note - Tiri liberi: Napoli 11/16, Taranto 19/27. Tiri da due: Napoli 12/25, Taranto 17-34. Tiri da tre: Napoli 4/16, Taranto 1/4. Rimbalzi: Napoli 20, Taranto 31.

NAPOLI - Vittoria doveva essere e vittoria è stata per il Cras Taranto che esce dal parquet di Napoli con i due punti in tasca e ancora forte del primato solitario in classifica frutto dei cinque successi in altrettante uscite in Italia. 

Per il quintetto di coach Ricchini, ex della gara insieme a Sara Giauro, il match si è messo quasi subito in discesa con le partenopee, fanalino di coda del campionato ancora a secco di vittorie, che hanno di fatto retto solo per i primi 10’ di gioco chiusi sull’8-8. La differenza di tasso tecnico ed una maggiore attenzione difensiva ha, infatti, permesso alle ioniche di prendere un buon margine sin dall’inizio del secondo quarto. Le solite Mahoney e Brunson, infatti, hanno iniziato a bucare la retina napoletana con continuità con Taranto che all’intervallo lungo aveva già un margine di 13 lunghezze (21-34). 

Al ritorno sul parquet la musica non cambia di molto, con Taranto che viaggia sempre sulla doppia cifra di vantaggio, mentre Napoli prova vanamente a riaprire i giochi, continuando di fatto però a litigare con il canestro. Il solco tra i due quintetti in campo, quindi, diventa sempre più profondo con il Taranto che si presenta agli ultimi 10’ con un rassicurante +19 e con Napoli capace di racimolare solo di 5 punti nell’intero terzo quarto. 

Proprio quando la partita sembrava ormai in ghiaccio, però, le azzurre hanno la più classica delle reazioni d’orgoglio e, complice un minimo rilassamento delle ospiti, riescono a ridurre il gap al di sotto della doppia cifra grazie anche ad un paio di buone giocate della coppia di piccole Eric-Gentile. Brunson e compagne, però, non si lasciano intimorire dall’improvvisa fiammata delle azzurre riuscendo a gestire con relativa tranquillità gli ultimi possessi. 

Arriva, così, il quinto successo di fila per Taranto che, dall’alto della sua imbattibilità in campionato, mercoledì sarà di scena a Riga a caccia del primo successo stagionale in Eurolega, dopo la bella ma sfortunata prestazione della scorsa settimana contro Ekaterimburg. 

Amedeo Finizio 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400