Cerca

Il Bari è Allegretti il gol vale 3 punti

Cronaca della partita
Nella dodicesima giornata della serie A di calcio, i biancorossi battono 1-0 il Livorno con un gol del centrocampista al 6' del primo tempo. La squadra di Ventura sfrutta al massimo il vantaggio, lasciando l'iniziativa agli avversari per il resto dell'incontro. I toscani però mai pericolosi
• Ventura: «Classifica importante»
• Matarrese: «Vedremo a gennaio cosa fare»
• I risultati: vince anche il Bologna
• La classifica: Bari, +9 sulla salvezza
• I cannonieri: Allegretti, secondo gol
• Il prossimo turno: Roma-Bari il 22
Il Bari è Allegretti il gol vale 3 punti
BARI-LIVORNO 1-0 (1-0 già nel primo tempo)

BARI (4-4-2): Gillet 6.5; A. Masiello 6, Ranocchia 6.5, Bonucci 6, S. Masiello 6 (41'st Stellini sv); Alvarez 6, Donati 6.5, Almiron 6.5, Allegretti 6.5 (13'st Gazzi 5.5); Barreto 6 (23'st Greco 5), Meggiorini 6. In panchina: Padelli, Belmonte, Koman, Antonelli. Allenatore: Ventura 6.5.
LIVORNO (3-5-2): Benussi 6; Diniz 6, Knezevic 6, Miglionico 5.5 (32'st Vitale sv); Raimondi 5 (23'st Mozart 5.5), Moro 5, Pulzetti 6.5, Candreva 6, Pieri 5.5; Tavano 5.5, Lucarelli 5.5 (13'st Danilevicius 5.5). In panchina: Barbetta, Marchini, Galante, Bergvold. Allenatore: Cosmi 6. 
ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo 6. 
RETE: 6'pt Allegretti. 
NOTE: pomeriggio sereno, terreno in buone condizioni, spettatori 20.000. Ammoniti: Raimondi. Angoli: 5-1 per il Livorno. Recupero: 1', 6'.

BARI – Sempre più in alto: è il motto della rivelazione Bari, che nella sfida casalinga contro il Livorno mette in cassa altri tre punti della sua (fin qui) splendida stagione. A decidere l’incontro è la rete su punizione, dopo 6', di Allegretti, autore dell’1-0 che non si schioderà più perchè i pugliesi non concretizzano quanto creano (traversa di Almiron su punizione e gol incredibilmente fallito da Alvarez) ed i toscani, nonostante un tentativo di riscossa, non sanno rendersi particolarmente pericolosi.

Ventura non può disporre di Kutuzov e sostituisce lo squalificato Langella con Allegretti, dando spazio, davanti, alla coppia Meggiorini-Barreto; Cosmi, senza De Lucia fermato dall’influenza, riporta Pulzetti a centrocampo e affida le chiavi del reparto offensivo a Lucarelli e Tavano.

Il Bari prende subito l’iniziativa, trovando spazi sulle fasce e, soprattutto, dimostrandosi pericolosissimo quando ci sono da sfruttare le situazioni da gioco inattivo. Benussi, dopo solo 2', deve mettere i pugni per neutralizzare una conclusione di Barreto, ma già al 6' l’estremo ospite deve arrendersi ad una punizione al bacio di Allegretti che fa esplodere il San Nicola.

I biancorossi continuano a fare la partita, i toscani provano a ripartire in contropiede senza però la necessaria convinzione. E allora non è un caso che sia sempre il Bari a rendersi pericoloso, e sempre su punizione: quella di Allegretti, al 21', trova attento Benussi, quella di Almiron al 28' si stampa sulla traversa. Smaltita la paura di un doppio svantaggio, il Livorno comincia ad uscire dal suo guscio, chiudendo davanti la prima frazione di gioco. Pulzetti, al 32', rompe il ghiaccio, Lucarelli al 34' conclude debolmente e ancora Pulzetti, al 39', si esibisce in un destro che finisce fuori di poco.

Nella ripresa il Livorno prosegue nel suo buon periodo e si fa notare soprattutto con Candreva, che prova spesso la soluzione personale senza però creare grattacapi a Gillet. Il Bari sta alla finestra e appena può riparte di slancio, come al 27', quando Alvarez, su assist perfetto dell’ispirato Donati, si divora l’impossibile davanti a Benussi.

Continuano i cambi nelle due formazioni (esce anche uno spento Lucarelli), la partita perde di brillantezza ma non di interesse perchè i padroni di casa non chiudono i conti e gli ospiti non si arrendono. Al 39' S. Masiello è autore di uno spunto interessante, soffocato da Benussi: peccato si faccia anche male nell’occasione. Danilevicius, al 42', tenta il tuffo aereo ma la sfera finisce nelle braccia di Gillet. L’abbondante recupero (6') non serve a modificare lo score di un match che il Bari incassa con merito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400