Cerca

Taranto senza Innocenti anche contro la Cavese

Non giocherà neppure lunedì prossimo contro la Cavese nella sfida notturna di Prima Divisione di calcio che sarà trasmessa da Raisport Più (inizio ore 20,45). Lo ha annunciato mister Brucato: «Il ragazzo sta decisamente meglio. Ha smaltito la microfrattura alla tibia, ma ora dovrà recuperare del tutto la condizione fisica, compresa la possibilità di poter disputare i novanta minuti. Se ne riparlerà per Lanciano»
• Foggia, forse ci sono quattrini in arrivo
• Potenza funziona, Capuano non cambia
• Pierotti: «Andria, è la strada giusta»
Taranto senza Innocenti anche contro la Cavese
di Giuseppe Dimito

TARANTO - Innocenti non giocherà neppure lunedì prossimo contro la Cavese nella sfida notturna che sarà trasmessa da Raisport Più (inizio ore 20,45). Lo ha annunciato ieri pomeriggio mister Brucato: «Il ragazzo sta decisamente meglio. Ha smaltito la microfrattura alla tibia, ma ora dovrà recuperare del tutto la condizione fisica, compresa la possibilità di poter disputare i novanta minuti. Se ne riparlerà probabilmente per la prossima gara esterna a Lanciano».

Ieri pomeriggio è stato il giorno delle confessioni per il trainer jonico che si è sottoposto con molto garbo alle domande d'inizio di settimana lavorativa. Per prima cosa è ritornato sul punto «pesante» incamerato domenica scorsa a Pescara, con una piccola precisazione in merito al brutto primo tempo giocato dalla squadra: «Siamo entrati in campo un po' timorosi. Su questo non ci sono dubbi. Tuttavia la formazione di casa non ha creato molte occasioni da gol. Bremec ha compiuto soltanto due interventi anche se di eccellente fattura. Ritengo che i nostri punti deboli siano stati i seguenti: in difesa abbiamo sofferto sulla nostra fascia sinistra; in avanti non abbiamo inciso e non siamo riusciti a soprenderli nei minuti iniziali così come avevo chiesto. Nel secondo tempo abbiamo mutato l'assetto. Vero è che i nostri avversari hanno un po' abbassato il ritmo perché è impossibile correre in quel modo per gli interi novanta minuti, ma è altrettanto vero che siamo stati capaci di metterli in condizione di non nuocere. È entrata in campo un'altra squadra. Felci ha aumentato la circolazione della palla e, pertanto, il gioco è cresciuto, Russo è stato imprendibile. Non solo si è inserito nella trequarti campo avversaria gettando lo scompiglio e firmando addirittura la rete del pareggio, quanto ha offerto agli avanti degli ottimi assist. Prosperi, nel quarto d'ora finale, ha accresciuto il filtro difensivo».

Il futuro del ragazzino di Paolo VI è nelle mani del trainer jonico: «Russo va ben gestito. Finora l'ho utilizzato a mezzo servizio per evitargli traumi. È ovvio che prima o poi dovrà giocare dall'inizio per scoprire per intero tutte le sue qualità. Parliamoci chiaro. Un conto è entrare in campo a partita iniziata, ossia quando la squadra avversaria è un po' stanca, un altro è giocare dal primo minuto».

Il discorso è scivolato sulle riflessioni di D'Addario ad un'emittente televisiva: il presidente ha manifestato la sua insoddisfazione per le prove di Bolzan, Mezavilla e Correa a Pescara. Brucato ha risposto con chiarezza: «Devo ammettere che Bolzan ha sofferto l'intraprendenza di Gessa, ma va aggiunto che l'esterno abruzzese è forte. In Prima Divisione sono pochi i terzini in grado di annullarlo. Mezavilla era in giornata no. Capita a tutti. Correa, nel primo tempo, ha avuto problemi fisici: la gamba ha risentito ancora dell'infortunio che lo ha tenuto fuori per un po' di tempo. Nella ripresa, viceversa, è andato bene perché stava decisamente meglio».

Il menù settimanale prevede per oggi doppia seduta. Domani sera (ore 19) ci sarà la partitella infrasettimanale. Si giocherà in notturna per abituare i rossoblù alla luce dei riflettori. Stesso programma per sabato. Domenica pomeriggio ci sarà la rifinitura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400