Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 23:28

Via agli spareggi: in campo Brindisi e F. Andria

In C2 iniziano domenica i playoff, con le due squadre pugliesi impegnate nelle gare di andata (i salentini a Giugliano, i baresi in casa contro il Vittoria), mentre in C1 si comincerà il 30 maggio (in programma c'è Taranto-Fermana). Parte anche l'appendice in serie D con poule scudetto, playoff e playout
Cambia l'orario ma la formula resta la stessa: play off e play out di serie C/2 cominciano mezz'ora più tardi (alle 16.30) per dar modo alla canicola estiva di temperarsi. Immutate le risultanze. Gare di andata e ritorno, a parità di punti e di gol fatti passa al turno successivo la meglio piazzata al termine della stagione regolare. Ipotesi impietose, ovviamente, in coda dove chi molla è perduto ed il prossimo anno dovrà ricominciare dalla categoria inferiore. Nel girone C si combatterà su due fronti. Ad Andria arriva il Vittoria rivelazione del campionato mentre a Giugliano sale il Brindisi che, solo nell'ultima giornata, è riuscito a perdere la promozione diretta. Lo scorso anno fu l'Acireale a rompere le uova nel paniere ai pugliesi. Nei play-out, invece, si trema. Il Castel di Sangro rischia, in casa con il Ragusa, la terza retrocessione consecutiva. Lo scorso anno a salvare i sangrini fu la federazione con un ripescaggio, quest'anno chissà. Per i siciliani quasi duecento tifosi al seguito. La Tivoli, invece, è la favorita d'obbligo nei confronti dell'Isernia nell'ultimo spareggio. Come lo scorso anno, gli amarantoblù precipitano nei play out ma affronteranno un avversario in disarmo. L'Isernia è in grave crisi economica e la D sarebbe logica conseguenza di una politica societaria assolutamente deficitaria.

In serie D, va in onda la poule scudetto, che pretende di offrire spettacolo e un triangolino tricolore. Squadre che si incontrano in due triangolari da cui usciranno quattro compagini che (2 e 6 giugno) si giocheranno la possibilità di andare in finale il 12 giugno. Inutile dire che, di questa appendice avrebbero fatto in molti volentieri a meno. Casale-Portogruarosummaga (girone A), Morro d'Oro-Castel S.Pietro (B) e Juve Stabia-Rende (C) non solleticano fantasie sopite già dagli ultimi 90' di palpitante memoria.
Contemporaneamente partono i playoff pi giovani d'Italia. La serie D, definiti i verdetti, auspica un gustoso supplemento del campionato appena concluso. Nel girone G Sangiuseppese-Calcio Potenza e Savoia-Casertana stimolano la fantasia delle gloriose società che, fino a qualche anno fa, erano in serie C. L'Isola Liri proverà a dare fastidio alla Pro Vasto mentre il Bojano e la Nuova Nardò verificheranno i progressi fatti nelle ultime domeniche. Ritorno il 30 maggio, secondo turno 6 e 13 giugno.
Chi soffrirà per un posto al sole, invece, si confronterà con una realtà che si chiama play-out. Nel girone G, Pomigliano ed Ercolano si sfideranno a duello insieme a Matera e Battipagliese. Dopo la retrocessione di Magna Grecia e Potenza, in un girone con 14 squadre campane, potrebbero retrocedere addirittura 3 lucane. Il Grottaglie va a Cassino, il Monterotondo a Termoli: altre due laziali in bilico per l'Eccellenza.
Fischio d'inizio alle 16.30 per tutti, ritorno domenica prossima. Valgono le regole dei play-off di C con la squadra meglio piazzata in campionato che si salva in caso di parità di reti fatte nel doppio confronto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione