Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 00:15

Forma virale per il play Zimerle Giovedì c'è Cras-Ekaterinburg

Sarà lontana lontana dai campi di basket femminile ancora per diverse settimane. I tempi di recupero non sono prevedibili, ma il bollettino dell’équipe medica è ora ufficiale. Intanto, la giocatrice parla della gara di Eurolega di giovedì prossimo: «Loro sono una squadra costruita per vincerla la coppa. Hanno tutte giocatrici di grande livello. Ma ci sarà la giusta mentalità»
Forma virale per il play Zimerle Giovedì c'è Cras-Ekaterinburg
TARANTO - Una forma virale molto debilitante terrà il play Anna Zimerle lontana dai campi di basket ancora per diverse settimane. I tempi di recupero non sono prevedibili, ma il bollettino dell’équipe medica del Cras Taranto è ora ufficiale.

FORZATAMENTE A RIPOSO - Anna Zimerle, una bandiera del Cras, al momento deve stare ai box prima di affrontare quella che sarà la sua quarta stagione con la divisa rossoblù. L’ultima sua partita ufficiale risale a quella storica del 10 maggio 2009, quando assieme alle altre compagne contribuì al secondo scudetto di Taranto sconfiggendo Venezia in gara-4 delle finali-playoff.

«Ora il mio animo è più sereno – spiega la 33enne giocatrice di Vicenza, che ha 138 presenze col Cras tra campionato e Europe Cup – perché ho un referto medico sicuro tra le mani. Mi è stato ordinato riposo assoluto, prima di poter cominciare a fare una preparazione atletica personalizzata, visto che sono lontano dai campi di gioco dallo scorso campionato. In seguito potrò, gradualmente, aggregarmi alla squadra. Ora è necessario muoversi con razionalità, per non compromettere il mio inserimento in squadra. Il desiderio è ovviamente infinito, perché penso che il Cras abbia bisogno di me e viceversa. Lavorerò in silenzio per il bene di entrambi. Sia la difesa dello scudetto che la partecipazione alla prima Eurolega della storia del club rappresentano un stimolo per rientrare al più presto».

POSITIVA SULL’EUROLEGA - Come vede il Cras dall’esterno Anna Zimerle dopo il poker vincente in campionato e la sconfitta in Eurolega di Istanbul, alla vigilia della partita di giovedì (ore 20,30) al PalaMazzola col forte Ekaterinburg? «Io non farei drammi per la falsa partenza col Galatasaray. Penso che sostanzialmente Taranto abbia pagato lo scotto della matricola. La squadra invece la vedo bene, deve però oliare il suo gioco. Mentalmente il gruppo è ben avviato. Manca un play di ruolo. Wambe, quando sarà al top, fornirà un egregio contributo, ma al momento tiene bene in mano il timone del quintetto. Col rientro di Gianolla e mio, la squadra potrà arrivare a regime»
.
Zimerle, pungolata, prova ad abbozzare una previsione sul match Cras-Ekaterinburg. «Loro sono una squadra costruita per vincerla la coppa. Hanno tutte giocatrici di grande livello nel roster. Ma sono sicura che il Cras andrà sul parquet con la giusta mentalità per onorare l’impegno. Il pubblico caldo, come il nostro, non ce l’hanno in Russia…».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione