Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 10:25

Molinari in giornata di grazia all’Apulia Grand Final di golf

Parte dall’11ª buca la rimonta dell'iatliano nell'ultima prova del Challenge Tour 2009. Il campione torinese, che ha già vinto il Challenge grazie ad un vantaggio incolmabile nella money list, ha mostrato tutta la sua classe nella seconda parte del terzo giro, recuperando posizioni su posizioni. È ora settimo in graduatoria con 214 colpi e può ancora insidiare il primato del gallese Davies, che ha chiuso in testa con 209 colpi
Molinari in giornata di grazia all’Apulia Grand Final di golf
SAVELLETRI - Parte dall’11ma buca la rimonta di Edoardo Molinari nell’Apulia Grand Final del San Domenico Golf di Savelletri, ultima prova del Challenge Tour 2009. Il campione torinese, che ha già vinto il Challenge grazie ad un vantaggio incolmabile nella money list, ha mostrato tutta la sua classe e il suo sangue freddo nella seconda parte del terzo giro, recuperando posizioni su posizioni.

E’ ora settimo in graduatoria con 214 colpi (mercoledi era 24mo, giovedi 15mo) e può ancora insidiare il primato del gallese Davies, che ha chiuso in testa con 209 colpi. «Ho giocato bene – ammette Molinari – e potevo fare ancora meglio, ma va bene lo stesso». Molinari ha cominciato in sordina, forse ancora stanco dopo il trionfo di Roma della settimana scorsa, come ammesso da lui stesso. Ma sta venendo fuori alla distanza, e con lui i giocatori più tecnici del circuito, alle prese con un’altra giornata di maestrale, che è tornato a soffiare impetuoso in riva all’Adriatico. Proprio il vento ha rimescolato per l’ennesima volta le carte, penalizzando l’australiano Tampion, già leader provvisorio della classifica e autore di una prestazione opaca, mentre crescono Andersson e Whiteford, con Kaleka e Mc Arthur che tengono le posizioni di outsider.

Il quarto e ultimo giro, decisivo per l’assegnazione dei 51.500 euro che andranno al vincitore (su un montepremi di 300mila euro), si presenta dunque all’insegna dell’incertezza e della guerra dei nervi. Sono in palio 20 posti per l’accesso all’European Tour, il più importante circuito golfistico al mondo, riservati ai migliori della money list. E questo non fa che aumentare l’interesse per l’Apulia Grand Final e per il San Domenico Golf, il campo di Sergio Melpignano che per il quinto anno consecutivo ospita l’epilogo del Challenge. Ma tutti tifano per Molinari, anche un gruppo di studenti dell’Alberghiero di Castellana Grotte, in visita al San Domenico e al resort Borgo Egnazia, l’ultima scommessa del turismo golfistico in Puglia. I ragazzi hanno intervistato il fuoriclasse 29enne e gli hanno strappato due divertenti confessioni: «Che cosa mi piace della Puglia? Le mozzarelle e la gente, qui siete tutti molto cordiali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione