Cerca

Pirro tre volte campione italiano  stavolta nella SuperSport 600

Domenica scorsa al Mugello si è svolta l'ultima prova del «Campionato italiano velocità». Anche quest'anno il centauro foggiano porta a casa un titolo, il terzo consecutivo dopo i due (2007/08) nella categoria SuperStok 1000, sempre in sella alla Yamaha. Ha messo a segno anche una sfilza di pole position, ben 19 consecutive. Questo record gli è valso anche il soprannome di PoleMan. «Sono molto felice»
Pirro tre volte campione italiano  stavolta nella SuperSport 600
FOGGIA - Domenica scorsa - sul circuito del Mugello - si è svolta l'ultima prova del «Campionato italiano velocità». Anche quest'anno la Puglia con Michele Pirro porta a casa un altro titolo italiano, il terzo consecutivo in categorie differenti, i primi due (2007/08) nella categoria SuperStok 1000, quest'anno nella categoria SuperSport 600 sempre in sella alla Yamaha. Il centauro foggiano messo a segno anche una "brevissima" sfilza di pole position, ben 19 consecutive! Questo record gli è valso nell'ambiente delle 2 ruote anche il soprannome di PoleMan.

Come accoglie questa nuova vittoria, con che animo e con quale spirito si conferma campione italiano per4 la terza volta consecutiva? Un record che poi centauri hanno saputo conservare nel tempo, lei punterà al poker?

«Sono molto felice di aver vinto anche quest'anno il Campionato Italiano, era uno dei due obiettivi che mi ero posto a inizio anno. L'altro era quello di concludere nei primi dieci il Campionato del Mondo e spero di riuscirci perchè attualmente sono undicesimo e manca una gara, quella che si terrà in Portogallo il 25 ottobre prossimo. Nel Campionato italiano sono stato sempre avanti facendo segnare tutte le Pole e vincendo quattro gare su sei. Spero di finire al meglio anche nel mondiale, visto che nelle ultime 4 gare sono stato un po' sfortunato, facendo segnare 3 ritiri per problemi tecnici e una scivolata in Germania mentre stavo lottando per il podio. Questi ritiri mi hanno compromesso la posizione in campionato. Ringrazio la Yamaha, il mio Team, tutti i miei Sponsor, in primis la Banca di credito cooperativo di San Giovanni Rotondo che mi ha sostenuto anche quest'anno. Un abbraccio e un grazie di cuore a tutto il mio fans club che mi ha seguito in diverse gare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400