Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 21:22

La Prisma in Abruzzo a caccia di conferme

Prima del turno di riposo della A1 maschile di pallavolo, Taranto (ore 20,30, «quinta» di andata) cercherà di rinforzare la sua classifica. Pineto, dopo il doppio ko, sembra l’avversario ideale. Ma la «prima» in casa dell’Aran Cucine Abruzzo e gli stimoli offerti dal trio di ex ora rossoblù Montagnani-Rivaldo-Cleber (complice della passata storica salvezza) potrebbero complicare l’affare
La Prisma in Abruzzo a caccia di conferme
TARANTO - Prima del turno di riposo, la Prisma oggi (ore 20,30, «quinta» di andata) cercherà di rinforzare la sua classifica. Pineto, dopo il doppio ko, sembra l’avversario ideale per tentare la rapina. Ma la «prima» in casa dell’Aran Cucine Abruzzo e gli stimoli offerti dal trio di ex ora rossoblù Montagnani-Rivaldo-Cleber (complice della passata storica salvezza), potrebbero complicare un poco l’affare.

Saranno circa duemila gli spettatori al PalaMaggetti di Roseto, che ospita i match interni del club teramano.

L’ambiente abbraccerà l’allenatore Montagnani, l’opposto A1 Rivaldo ed il martello Cleber. «Ma una volta iniziata la partita noi penseremo alla Prisma» dichiara Cleber, che sorvola sulle pendenze economiche del club abruzzese, che attraverso l’Alta corte di giustizia del Coni ha salvato la sua A1, all’improvviso compromessa dai mancati obblighi economici relativi al precedente acquisto del titolo di Milano.

Tale neo in estate ha fatto sollevare la retrocessa Forlì che, dopo una battaglia giudiziaria, ha trovato l’A1 dalla via secondaria. Così il torneo è stato allargato a 15 squadre. Un avversario in più per la Prisma, che dopo 7 punti in 4 match ha già le idee chiare.

[A.Salv.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione