Cerca

Terranova già carico «Lecce, coraggio»

Tanta determinazione e poche parole. Il difensore è concentrato su un unico obiettivo: la Salernitana.Venerdì sera nell’anticipo della serie B di calcio contro i campani, complice la squalifica di Fabiano, potrebbe toccare proprio a lui fare coppia con Schiavi al centro della difesa giallorossa. «Sono scelte che spettano solo al mister. Io posso dire che mi sento in ottima forma e sono pronto se l'allenatore vorrà»
• Lecce-Reggina il 27 alle 20,45
• Gallipoli, l’ascesa di Maritato
Terranova già carico «Lecce, coraggio»
di Marco Seclì

CALIMERA - Tanta determinazione e poche parole. Emanuele Terranova è concentrato su un unico obiettivo: la Salernitana.

Venerdì sera nell’anticipo contro i campani, complice la squalifica di Fabiano, potrebbe toccare proprio a lui fare coppia con Schiavi al centro della difesa giallorossa. «Sono scelte che spettano solo al mister - si schermisce prudente - io posso dire che sto bene, mi sento in ottima forma e sono pronto a rispondere a un’eventuale chiamata dell’allenatore».

Il difensore nativo di Mazara del Vallo, 22 anni, ha già dimostrato la sua affidabilità nelle tre precedenti occasioni in cui De Canio lo ha utilizzato. E ha confermato pure la duttilità di cui era accreditato al suo arrivo a Lecce, visto che è stato impiegato anche come esterno destro.

«Venerdì sarà una partita fondamentale - sottolinea - perché arriva dopo la brutta sconfitta di Cittadella. Siamo chiamati al riscatto e abbiamo l’imperativo di conquistare i tre punti, importantissimi per rilanciarci e lasciarci subito alle spalle l’ultimo passo falso».

Terranova giudica positivamente la sosta. «Ci voleva - dice - perché ci ha permesso di lavorare al meglio, di svolgere i test atletici e di verificare le esatte condizioni di tutta la squadra, che sono poi risultate ottimali».

Se De Canio gli darà fiducia, giocherà in un reparto finito spesso sotto accusa per qualche leggerezza di troppo. Lo stesso tecnico, pur non mettendo sul banco degli imputati la sola difesa, ha ammesso che il Lecce soffre più in generale nella «fase difensiva».

«È vero - riconosce Terranova, che fa scudo ai compagni di reparto - abbiamo subito qualche gol evitabile, ma non può essere considerato un problema della sola difesa, ma di tutta la squadra. I primi difensori sono gli attaccanti, quindi si tratta di allenarsi al meglio per eliminare certe sbavature che paghiamo ancora caro».

E qui sta il punto per il giovane giallorosso, che sembra credere molto nelle possibilità di questo gruppo, a patto che diventi «più squadra». «Sono convinto che lavorando ogni giorno con impegno i risultati arriveranno. Dobbiamo però essere convinti dei nostri mezzi. E pronti a darci una mano l’un l’altro nei momenti di difficoltà».

Il centrale ex Livorno vede una serie B aperta più che mai. «Anche gli ultimi risultati del Torino e del Frosinone dimostrano che quest’anno i giochi sono tutt’altro che fatti. Non c’è nessuno che sembra in grado di ammazzare il campionato. In classifica siamo tutti lì. A maggior ragione, bisogna essere fiduciosi nelle nostre possibilità, persuadere noi stessi che siamo una squadra di alto livello. Venerdì avremo un’occasione per dimostrarlo. E dovremo stare molto attenti, perché la Salernitana verrà da noi come se andasse in guerra».

Contro i campani ultimi in classifica sarà la prima di quattro gare interne consecutive che potrebbero segnare il decollo del Lecce. Terranova però frena: «Potrebbe essere un vantaggio, ma bisogna affrontare una partita per volta. Ripeto, venerdì ci aspetta una partita con un avversario molto ostico. Io penso per ora solo a questo».

mazzotta influenzatoAntonio Mazzotta è rientrato nel Salento dopo l’avventura mondiale in Egitto con l’Under 20. Ma un attacco influenzale gli ha impedito di partecipare all’allenamento di ieri pomeriggio a Calimera. Per il resto, tutti a disposizione di De Canio, tranne Munari (che continua a svolgere il programma di recupero differenziato) e Marilungo, impegnato ieri sera a Mantova con l’Under 21 di Casiraghi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400