Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 02:31

Pallavolo - Italia, vittoria facile contro Cina Taipei

Torna il sorriso alla nazionale femmile, impostasi in tre set, grazie al terzo successo nel torneo di qualificazione olimpica. Le azzurre guidate da Bonitta occupano il quarto posto, ultimo valido per raggiungere Atene. Sabato contro la Russia potrebbe arrivare il pass
ITALIA-CINA TAIPEI 3-0 (25-15 25-19 25-16)

ITALIA: Lo Bianco 2, Rinieri 3, Leggeri 11, Centoni 5, Piccinini 12, Gioli 7. Cardullo (L). Cacciatori, Del Core 10, Mifkova, Paggi ne, Anzanello 1. Allenatore: Bonitta.
CINA TAIPEI: Che S. 3, Lin 6, Liu 14, Kou 7, Wu H., Chen M. 4,. Chen C. (L). Yeh ne, Szu, Chen H., Tsai ne, Wu Y. 6. ARBITRI: Jarque (Arg) e Bradbury. NOTE: Durata set: 17' 20' 19'. Italia: bv 5, bs 6, mv 6, er 9. Cina Taipei: bv 1, bs 8, mv 3, er 23.

TOKYO - Torna il sorriso per la nazionale femmile di pallavolo, grazie alla facile affermazione (3-0) su Cina Taipei. E' il terzo successo per le azzurre nel torneo intercontinentale di qualificazione olimpica femminile, e consente all'Italia di occupare il quarto posto della graduatoria, l'ultimo valido per raggiungere Atene.
Domani (all'alba italiana) la gara con la Russia, importante per testare il reale valore della squadra di Bonitta in questo momento. Un successo oltre che al prestigio potrebbe regalare la quasi certezza della qualificazione, anche prima dell'ultima gara con la Thailandia che stando alle indicazioni mostrate dal campo potrebbe essere quella decisiva.
Le azzurre non hanno trovato grandi difficoltà per avere ragione di un'avversaria di levatura inferiore, generosa in fase difensiva, ma molto fallosa con poche risorse in attacco. E' servita meno di un'ora a Leggeri e compagne per chiudere la partita. L'Italia ha giocato in scioltezza, facendo vedere buoni colpi.
Rispetto alle ultime due uscite (contro Portorico e Corea), il ct azzurro ha cambiato il sestetto di partenza inserendo Simona Gioli al posto di Paola Paggi nel ruolo di centrale in coppia con Manuela Leggeri. Nel finale del primo set dentro Antonella Del Core (suo il punto del 25-15 che ha chiuso il parziale) al posto di Simona Rinieri. Nel secondo, spazio per Darina Mifkova (per la Centoni). Nel finale in campo anche Cacciatori ed Anzanello.
Primo set tutto colorato d'azzurro, grazie alla buona vena della regista Lo Bianco, che con grande equilibrio ha sfruttato tutte le attaccanti a sua disposizione. Nel secondo l'Italia ha concesso qualche cosa di più, ma è rimasta sempre padrona del campo, trovando in Del Core e Piccinini attaccanti costanti.
La partita si è andata spegnendo nel terzo set, quando nonostante il loro prodigarsi in difesa, le ragazze di Taiwan hanno iniziato ad inanellare errori su errori in attacco. Per l'Italia non c'è stato più nessun ostacolo per conquistare il terzo 3-0 del torneo e fare un altro passo verso la qualificazione olimpica, che dovrà essere acquisita nelle ultime due giornate. «E' stata una vittoria facile - il commento di Lo Bianco - anche se potevamo fare qualcosa di meglio sul piano tattico. Loro sono brave in difesa e cercano molto il mano-fuori, noi glielo abbiamo concesso troppo. Questo era un torneo che volevamo vincere, ora non è più possibile. Con la Russia c'è però l'occasione di affrontare una squadra forte e cercare un risultato di prestigio». «Dopo le due sconfitte con Giappone e Corea del Sud - dice Cardullo - l'obiettivo che ci è rimasto da centrare è la qualificazione olimpica. Abbiamo tutte le possibilità di riuscirci, poi ci aspetta un estate di lavoro per arrivare al meglio ad Atene. Sono certa che la squadra farà bene alle Olimpiadi». Per Simona Gioli, la partita contro « Cina Taipei è stato poco più che un allenamento, non credo che siano queste le squadre che possono mettere in difficoltà la nostra, anche se occorre avere sempre il massimo rispetto per le avversarie. Dobbiamo ancora raggiungere la qualificazione olimpica che resta un risultato di grande importanza e prestigioso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione