Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 07:46

Le azzurre cedono al quinto set anche con la Sud Corea

Avanti 2-0, l'Italia perde 3-2 contro la Corea del Sud rendendo più difficile la qualificazione olimpica. Le ragazze di Bonitta, con due vittorie e due sconfitte, sono attese venerdì dalla sfida con Cina Taipei. Poi Russia e Tailandia
ITALIA-COREA DEL SUD 2-3 (25-17 25-10 17-25 18-25 16-18)

ITALIA: Lo Bianco 2, Rinieri 15, Leggeri 9, Centoni 13, Piccinini 17, Paggi 16, Cardullo (L). Cacciatori 2, Del Core, Mifkova 1, Gioli ne, Anzanello 1.
Allenatore: Bonitta.
COREA DEL SUD: Kim S. N. 1, Chang 8, Choi 19, Jung 20, Kim S.Y. 4, Ku 20. Nam (L). Lee ne, Kang 2, Park, Han 1, Kim M. 2. Allenatore Kim Cheol-Yong.
Arbitri: Jarque (Arg) e Li (Chn).
Note: Durata set: 21' 18' 22' 24', 15'. Italia: bv 4, bs 6, mv 9, er 18 Corea del Sud: bv 4, bs 5, mv 12, er 22.

TOKYO - Tie-break ancora fatale alle azzurre del volley, che cedendo 3-2 alla Corea del Sud, rimangono ancora lontane, seppur sempre in corsa, dalla qualificazione olimpica. Domani il torneo osserva il secondo ed ultimo giorno di riposo, prima della tre giorni finale. L'Italia con due vittorie e due sconfitte è attesa venerdì dalla sfida con Cina Taipei, sabato da quella con la Russia e domenica, nella giornata finale, dalla gara con la Tailandia, in questo momento una delle rivali per il passaporto olimpico.
I rimpianti in casa italiana sono tanti. Leggeri e compagne hanno giocato due set eccellenti, il secondo quasi perfetto, ma non hanno colto la vittoria inseguita. Nel terzo e nel quarto sono state in balia del gioco delle coreane, come sempre molto combattive e mai arrendevoli. Nel tie-break dopo un inizio non buono (2-5) hanno reagito con personalità e hanno avuto anche quattro punti di margine (13-9), prima di arrivare 14-11 ad un passo dal successo. La vittoria s stata a portata di mano, ma non s arrivata. Non sono state sfruttate le due opportunit5 in fase di attacco, neutralizzate la prima a muro e la seconda con un servizio vincente della Kim Sa-Nee dalla Corea del Sud. Complessivamente l'Italia ha avuto ben cinque match-ball.
Le azzurre sono scese in campo con la stessa squadra che aveva regolato il giorno precedente il Portorico: Lo Bianco in regia, Centoni opposto, Leggeri e Paggi centrali, Piccinini e Rinieri schiacciatrici, Cardullo libero. Nel primo set c'è stato l'ingresso di Sara Anzanello per alzare il muro: il centrale ha messo a segno il punto del 25-17. A più riprese sono entrate Darina Mifkova e Maurizia Cacciatori. Questa ultima ha giocato tutto il quinto set, mettendo a segno due muri-punto. Qualche momento in campo anche Antonella Del Core.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione