Cerca

Mercoledì 27 Settembre 2017 | 00:00

Nel derby di Monopoli il pareggio va stretto a un Brindisi sprecone

Un punto a testa che alla fine accontenta tutti, ma per il numero di occasioni create, specie nel secondo tempo, è la squadra di Silva a dover recriminare alla fine della gara di Seconda Divisione di calcio. La partita è stata decisamente viva e ricca di episodi. È stato considerato anche un derby a metà, perché ai tifosi messapici era stata vietata la trasferta per motivi di ordine pubblico
• La tenacia del Barletta frutta
• Noicattaro cede col Manfredonia
• Melfi, per un soffio il pareggio sfuma
Nel derby di Monopoli il pareggio va stretto a un Brindisi sprecone
Monopoli-Brindisi 1-1

MONOPOLI: Corno 6.5, Vincenti 6.5, Imburgia 6, Bonfardino 6, Caccavale6.5, Ciminà 7, Lacarra 6, Lanzillotta 6.5, Balistreri 6 (39’ st Loseto sv), Cortesi 6 (34’ st Volpe sv), Lisi 6.5 ( 28 ‘ st Tranchina sv). A disp. Vurchio, Costantino, Scrò, Corsi. All. Pellegrini.
Brindisi: Petrocco 6, Panarelli 6.5, Suriano 6, Battisti 6.5, Idda 6, Trinchera 6.5, Fiore 6 ( 27’ st Pasqualini 6.5), Piccinni 6.5, Da Silva 7 (32’ st Galetti 6), Pizzolla 6.5, Moscelli 6 ( Alessandrì sv). A disp. Ferrante, Minopoli, Siclari, Albadoro. All. Silva.
Arbitro:Michele Liotta di Lucca.
RETI: pt, 18’ Da Silva, 38’ Ciminà.
Note: Spettatori: 1.500. Ammoniti: Vincenti, Lanzillotta, Balistreri, Panarelli e Fiore. Espulso: Lacarra per proteste. Angoli 2 a 0 per il Brindisi. Recuperi: 1’ e 4’.

di Gianni Catucci

MONOPOLI - Il derby tanto atteso tra Monopoli e Brindisi si chiude con un pareggio. Un punto a testa che alla fine accontenta tutti, ma per il numero di occasioni create, specie nel secondo tempo è la squadra di Silva a dover recriminare. È stato considerato anche un derby a metà, perché ai tifosi messapici era stata vietata la trasferta per motivi di ordine pubblico.

Mister Pellegrini ha potuto schierare il consueto 4-3-3, mentre Silva ha risposto con il canonico 4-4-2. Il gioco da ambo le parti non si è potuto sviluppare sul piano della velocità perché il fondo del Veneziani è risultato molto scivoloso per le abbondanti piogge cadute in settimana.

L’allenatore brindisino ha dovuto sconvolgere i propri piani per un infortunio muscolare occorso a Taurino nella fase di riscaldamento e così Idda è sceso in campo dal primo minuto e in panchina è andato l’ex biancoverde Minopoli non al meglio della forma fisica. Nelle file monopolitane ritorno in campo per il capitano Bonfardino dopo il brutto colpo ricevuto nell’ultima gara interna.

La cronaca. Il primo sussulto è di Balistreri al 4’, ma il suo spunto non sorprende Petrucco. Risposta brindisina due minuti dopo con Moscelli, imbeccato da Pizzolla, ma la sua girata finisce fuori. Subito dopo Fiore dalla destra pone al centro una palla che Da Silva non riesce a sfruttare. È il quarto d’ora quando Balistreri propone in area un pallone che Bonfardino manda alto di testa.

Il Brindisi passa in vantaggio al 18’: cross dalla destra che la difesa locale non controlla a dovere, Corno devia sui piedi di Da Silva, che non ha difficoltà a ribadire in rete. Passano poco meno di 2 minuti e gli ospiti ci provano dalla grande distanza ma stavolta Corno controlla bene. Al 27’ è Balistreri a provarci dalla distanza, ma anche il suo tiro è fuori misura.

Il Monopoli stringe i tempi per riacciuffare il Brindisi ma deve guardarsi dal pericoloso contropiede degli ospiti. Infatti al 30’, l’estremo difensore biancoverde è costretto agli straordinari per deviare in angolo una conclusione pericolosa da Silva. Nemmeno un minuto e Suriano mette i brividi ai padroni di casa con un gran tiro dalla distanza fuori di poco.

Ma mentre il Brindisi sembra poter controllare il Monopoli, al 37’ c’è il pareggio biancoverde. Cortesi batte una punizione dalla destra che il centrale difensivo Ciminà devia di testa sul palo opposto dove Petrocco non può arrivare. Al pari dei monopolitani il Brindisi replica con Fiore il cui spunto termina sul lato opposto rispetto a quello di battuta. In apertura di ripresa è subito Brindisi, infatti da Silva si libera alla conclusione che mette in apprensione Corno.

Nella ripresa, al 3’ una buona azione del Monopoli impostata da Vincenti per Lacarra, che lancia al centro, ma nessuno dei suoi sfrutta. Poco dopo, gran tiro di Lanzillotta che sfiora la traversa. Dopo una conclusione acrobatica di Lisi, è Cortesi che manda di poco alto da posizione centrale.

La partita è decisamente viva e ricca di episodi, con entrambe le squadre che si alternano nel far registrare azioni degne di nota. Al 14’ opportunità per gli ospiti con Pizzolla il quale corre verso Corno ma si fa ribattere la conclusione da Corno. Occasionissima per Moscelli al 31’ , infatti l’attaccante con un diagonale a tu per tu con il portiere di casa manda. Comincia la girandola delle sostituzioni per i due allenatori. È il 33’ quando l’ex Galetti, appena entrato, conclude di un nulla al lato dalla grande distanza. Replica subito dopo Bonfardino ma anche lui fallisce il bersaglio.

Corno compie un autentico miracolo quando al 44’ si oppone in tuffo ad un colpo di testa ancora di Galetti. Nei quattro minuti di recupero non accade più nulla ad eccezione dell’espulsione di Lacarra, reo di aver protestato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione