Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 13:49

Da domenica i tornei di basket partono serie A e B Dilettanti

Nella serie A dilettanti - girone B - la coppia Centro Auto Ford Molfetta-Adriatica Industriale Ruvo, nella B - girone D - il duo Pasta Granoro Corato-Cus Bari. Adriatica alla prima partecipazione al 3° campionato nazionale, Molfetta al secondo anno consecutivo. Sergio Carolillo, coach della Virtus, confida: «Noi crediamo di aver migliorato il roster dello scorso anno»
Da domenica i tornei di basket partono serie A e B Dilettanti
di FRANCO CASTELLANO

BARI - Da domenica appuntamento con i campionati maschili di pallacanestro. Nella serie A dilettanti - girone B - la coppia Centro Auto Ford Molfetta-Adriatica Industriale Ruvo, nella B - girone D - il duo Pasta Granoro Corato-Cus Bari.

Adriatica alla prima partecipazione al 3° campionato nazionale, Molfetta al secondo anno consecutivo. Sergio Carolillo, coach della Virtus Molfetta, confida: «Noi crediamo di aver migliorato il roster dello scorso anno. L'arrivo di Diego Fessia, copre il vuoto lasciato da Lorenzo Di Marcantonio. Da circa dieci giorni ci alleniamo al completo, quindi seguo attentamente l’inserimento dell’argentino Fessia. Il nostro desiderio è quello di entrare tra le otto protagoniste del raggruppamento. Non reputo intelligente l’aggiunta della fase ad orologio, al termine della stagione regolare. Di fatto due partite in più, per pareggiare quelle dell’altro girone, formato da 15 squadre».

UN PARERE SUL RUVO - «Senza dubbio positivo, un grande cambio di mentalità da parte della società. Basta con i nomi famosi, lancio di una squadra giovane, fatta di giocatori sconosciuti, almeno dalle nostre parti. Il tutto funzionale al progetto del nuovo allenatore Giulio Cadeo. Pressing difensivo e ritmi elevati l’arma in più dell’Adriatica. Forse manca un giocatore di peso sotto le plance. Davvero un buon collettivo».

Cestisti giovani nei due «quintetti», con particolari riferimenti a Fabrizio Gialloreto, Federico Zambrini, Mariano Peresini, Eric Bellmann (Molfetta), Simone Bonfiglio, Andrea Zerini, Niccolò Cazzolato (Ruvo). Di certo i playmaker Gialloreto (Molfetta) e Bonfiglio (Ruvo) sono cestisti da buon futuro. Domenica (ore 18) l’Adriatica Industriale Ruvo riceverà l’Igea Barcellona, Centro Auto Ford Molfella sul parquet della Bawer Matera. In B Cus Bari alle prese con il Foggia, Pasta Granoro Corato a Reggio Calabria.

Formazione coratina e Cus Bari al vaglio di Massimo Meneguzzo, allenatore della Pasta Granoro: «Siamo una gruppo che nella gioventù deve trasportare tutta l'energia di cui dispone. Mai giocare per fare un canestro in più degli altri, meglio riceverne uno in meno. Questa la mia filosofia. Si identifica con la gioventù della squadra, che credo possa avere al suo interno più protagonisti, mantenendo alto il nostro livello di pallacanestro».

«Il Cus Bari è squadra che ho affrontato in pre campionato. Team incompleto per via di alcuni infortuni, non ultimo Bazzoli, giocatore che conosco; può fare la differenza a questi livelli».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione