Cerca

Ciclismo - Rebellin fa tris alla Liegi-Bastogne-Liegi

Il trentaduenne veneto della Gerolsteiner ha vinto per distacco su Boogerd e Vinokourov la 90esima edizione della classica, portandosi in testa alla Coppa del Mondo dopo la quinta prova. Si tratta del terzo successo in sette giorni dopo Amstel Gold Race e Freccia Vallone
ANS - Il grande momento di Davide Rebellin non sembra avere più fine. Da campione inespresso a fuoriclasse di razza: il salto di qualità del trentaduenne veneto è avvenuto nella settimana più felice della sua carriera, con una tripletta che lo proietta di diritto tra le stelle del ciclismo di sempre. Dopo aver fatto centro all'Amstel Gold Race ed essersi ripetuto alla Freccia Vallone, l'italiano ingaggiato dalla tedesca Gerolsteiner si è ripetuto puntualmente alla Liegi-Bastogne-Liegi, la più antica delle classiche del Nord (258,5 chilometri con arrivo ad Ans), un banco di prova che non finisce mai tra le mani di un mezzo corridore. E Rebellin ha evidenziato una straordinaria condizione, che gli ha permesso di affrontare sempre con i primi il Redoute e di rispondere ai tentativi di Alexandre Vinokourov sul Saint-Nicolas, l'altra asperità della Doyenne che spezza le gambe a chi si permette di arrivare sin lì senza la dovuta preparazione.
L'azzurro ha invece tempo e modo per smorzare tutte le smanie del kazako della T- Mobile e di agganciarsi al treno di Michael Boogerd, l'olandese della Rabobank che assieme agli altri due aveva messo in scena la fuga decisiva dopo una serie di tentativi partiti da lontano e arenatisi senza troppa fortuna. Tutti gli altri favoriti della vigilia, a partire da Paolo Bettini (Quick Step-Davitamon), Paolo Garzelli (Vini Caldirola), Peter Van Petegem (Lotto-Domo) e un ispirato Ivan Basso (Csc) arrivano alle fasi topiche della Liegi con il fiato corto e senza la forza di reagire all'allungo dei tre, che non si giocano la vittoria in volata: Vinokourov, dopo i due scatti per evitare lo sprint, si arrende anzitempo, Rebellin resta astutamente alle spalle di Boogerd ai duecento metri per saltarlo con facilità assoluta.
Un successo per distacco, dunque, che manda in orbita il veneto che porta a trentotto il numero delle gare messe in bacheca. Al quinto appuntamento della challange, la maglia di leader passa dunque proprio a Rebellin, che ora comanda la classifica con 200 punti. L'Italbici fa festa anche con Michele Scarponi (Domina Vacanze), settimo, e Ivan Basso, ottavo: a frenare Danilo Di Luca (Saeco) è stata invece la febbre alta che lo ha costretto a restare in albergo quasi in lacrime. La Coppa del Mondo lascia ora spazio a Giro e Tour prima di ripartire, il primo di agosto, con Amburgo.

Ordine d'arrivo della 90esima edizione della Liegi-Bastogne-Liegi, quinta prova della Coppa del Mondo di ciclismo

1. Davide Rebellin (Ita/Gerolsteiner)
258 km en 6 h 20:09.
(media: 40,800 km/h)
2. Michael Boogerd (Ola) a 02.
3. Alexandre Vinokourov (Kaz) 04.
4. Samuel Sanchez (Spa) 08.
5. Erik Dekker (Ola) 12.
6. Matthias Kessler (Ger) 12.
7. Michele Scarponi (Ita) 12.
8. Ivan Basso (Ita) 12.
9. Tyler Hamilton (Usa) 12.
10. Angel Vicioso (Spa) 12.
11. Steffen Wesemann (Ger) 12.
12. David Etxebarria (Spa) 12.
13. Eddy Mazzoleni (Ita) 16.
14. Oscar Freire (Spa) 16.
15. Denis Menchov (Rus) 16.
16. Frank Vandenbroucke (Bel) 16.
17. Inigo Landaluze (Spa) 16.
18. Laurent Brochard (Fra) 16.
19. Floyd Landis (Usa) 16.
20. Juan Manuel Garate (Spa) 16.

Questo l'albo d'oro della Liegi-Bastogne-Liegi

1894 Houa (Bel)
1912 Verschoore (Bel)
1919 Devos (Bel)
1920 Scleur (Bel)
1921 Mottiat (Bel)
1922 Mottiat (Bel)
1923 Vermandel (Bel)
1924 Vermandel (Bel)
1930 Buse (Ger)
1931 Schepers (Bel)
1932 Houyoux (Bel)
1933 Gardier (Bel)
1934 Herckenrath (Bel)
1935 Schepers (Bel)
1936 Beckaert (Bel)
1937 Meulenberg (Bel)
1938 Beloor (Bel)
1939 Ritserveldt (Bel)
1943 Depoorter (Bel)
1945 Engels (Bel)
1946 Depredomme (Bel)
1947 Depoorter (Bel)
1948 Molin (Bel)
1949 Danguillaume (Fra)
1950 Depredomme (Bel)
1951 Kubler (Svi)
1952 Kubler (Svi)
1953 De Hertog (Bel)
1954 Emzer (Lus)
1955 Ockers (Bel)
1956 De Bruyne (Bel)
1957 Schoubben (Bel)-Deriycke (Bel)
1958 De Bruyne (Bel)
1959 De Bruyne (Bel)
1960 Geldermans (Ola)
1961 Van Looy (Bel)
1962 Planckaert (Bel)
1963 Melckenbeeck (Bel)
1964 Bocklant (Bel)
1965 PREZIOSI
1966 Anquetil (Fra)
1967 Godefroot (Bel)
1968 Van Sweevelt (Bel)
1969 Merckx (Bel)
1970 De Vlaeminck (Bel)
1971 Merckx (Bel)
1972 Merckx (Bel)
1973 Merckx (Bel)
1974 Pintens (Bel)
1975 Merckx (Bel)
1976 Bruyere (Bel)
1977 Hinault (Fra)
1978 Bruyere (Fra)
1979 Thurau (Ger)
1980 Hinault (Fra)
1981 Fuchs (Svi)
1982 CONTINI (ITA)
1983 Rooks (Ola)
1984 Kelly (Irl)
1985 ARGENTIN (ITA)
1986 ARGENTIN (ITA)
1987 ARGENTIN (ITA)
1988 Van der Poel
1989 Kelly (Irl)
1990 Van Lancker (Bel)
1991 ARGENTIN (ITA)
1992 De Wolf (Bel)
1993 Sorensen (Bel)
1994 Berzin (Rus)
1995 Gianetti (Svi)
1996 Richard (Svi)
1997 BARTOLI (ITA)
1998 BARTOLI (ITA)
1999 Vandenbrouck (Bel)
2000 BETTINI (ITA)
2001 Camenzind (Svi)
2002 BETTINI (ITA)
2003 Hamilton (Usa)
2004 REBELLIN (ITA)

Questo il programma ed i vincitori delle gare di Coppa del Mondo 2004 di ciclismo dopo la quinta gara, la Liegi-Bastogne-Liegi

DATA COMPETIZIONE VINCITORE

20 marzo : Milano-Sanremo FREIRE
4 aprile : Giro delle Fiandre WESEMANN
11 aprile : Parigi-Roubaix BACKSTEDT
18 aprile : Amstel Gold Race REBELLIN
25 aprile : Liegi-Bastogne-Liegi REBELLIN
1 agosto : Cyclassic Amburgo
7 agosto : Classica S. Sebastian
22 agosto : Campionato Zurigo
10 ottobre: Parigi-Tours
16 ottobre: Giro di Lombardia

Classifica della Coppa del Mondo di ciclismo dopo la quinta prova

1) Davide Rebellin (Ita) 200 punti
2) Michel Boogerd (Ola) 146
3) Steffen Wesemann (Ger) 131
4) Oscar Freire (Spa) 127
5) Erik Dekker (Ola) 115
6) Magnus Backstedt (Sve) 100
7) Paolo Bettini (Ita) 98
8) Peter Van Petegem (Bel) 95
9) Leif Hoste (Bel) 84
10) Erik Zabel (Ger) 80

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400