Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 15:50

Basket: Brindisi progressi visibili. Pinton in evidenza

«Nessun giudizio definitivo - è il diktat di Santi Puglisi -. La squadra è in fase di preparazione ed emettere giudizi definitivi non è affatto possibile. Ad ogni modo, senza volgere lo sguardo ai risultati, ma guardando con attenzione ai giochi ed a quanto i giocatori hanno posto in vetrina, si può affermare che la squadra ha messo a posto qualche altro mattoncino. Ho visto delle cose interessanti, ma anche qualcosa che coach Perdichizzi sicuramente riuscirà a limare»
Basket: Brindisi progressi visibili. Pinton in evidenza
BRINDISI - L’Enel Basket Brindisi, nel corso dell’ultimo week end, ha continuato a mettere ancora tanto fieno in cascina. Ma altro ne dovranno portare, nel corso dei prossimi giorni, i giocatori di coach Giovanni Perdichizzi. Perché si continuerà a lavorare in palestra per preparare il debutto in campionato nel giorno dedicato al Santo Patrono d’Italia: San Francesco, quattro ottobre. Fra due settimane, l’appuntamento con la prima di campionato è con la Fastweb di Marco Crespi, a Casale Monferrato. Che domani, a Varallo Sesia, affronterà la Sutor Montegranaro (A) e nell’ultimo weekend di lavoro il torneo con Pavia, Soresina e Reggio Emilia. Mentre l’Enel Basket ha risposto positivamente all’i nv i t o giunto da Roseto degli Abruzzi, sul cui parquet, per il Trofeo Lido delle Rose troverà la Carmatic Pistoia, ancora l’Harem Scafati e i Crabs di Rimini. Un altro bel quadrangolare, utile per mettere ulteriormente a puntino gli schemi. È decisamente positivo l’eco dei commenti di coach Giovanni Perdichizzi e del team manager Santi Puglisi, alla luce delle gare-allenamento disputate al palaMangano di Scafati. 

«Nessun giudizio definitivo - è il diktat di Santi Puglisi -. La squadra è in fase di preparazione ed emettere giudizi definitivi non è affatto possibile. Ad ogni modo, senza volgere lo sguardo ai risultati, ma guardando con attenzione ai giochi ed a quanto i giocatori hanno posto in vetrina, si può affermare che la squadra ha messo a posto qualche altro mattoncino. Ho visto delle cose interessanti, ma anche qualcosa che coach Perdichizzi sicuramente riuscirà a limare». 
Lo «sceriffo» di Barcellona Pozzo di Gotto ha annotato alcune cose interessanti sul suo taccuino. «Ho visto, tanto per citare un giocatore - dice il coach dell’Enel Basket - una buona interpretazione degli schemi da parte di Marco Pinton. Ha fatto esattamente tutto ciò che gli avevo chiesto di mettere in campo. Non è stato l’unico, perché, senza stare a guardare con la lente di ingrandimento, è stata visibile la crescita di tutta la squadra. Della qual cosa non posso che essere molto soddisf atto». 

Tredici giorni al via della nuova stagione. «Nessuna squadra partirà di slancio. Tutte sono in preparazione - sostiene Perdichizzi -. Ognuna, però, darà tutto ciò che ha in serbo. Magari qualcosa in più le squadre che hanno mantenuto per buona parte il roster dello scorso anno. Noi cercheremo di presentarci al via con una buona condizione generale. Abbiamo tempo per farlo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione