Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 13:14

Cassano in testa alla A Del Neri: «È fantastico»

Il sogno della Sampdoria continua. Supera 4-1 il Siena a Marassi e mantiene la testa della classifica a punteggio pieno, in coabitazione con la Juventus. Protagonista assoluto del match di Marassi il talento di Bari vecchia, che non riesce ad entrare nel tabellino dei marcatori, ma trascina i suoi compagni con assist e tocchi di classe che finiranno con l’alimentare il dibattito sulla sua esclusione dalla Nazionale
Cassano in testa alla A Del Neri: «È fantastico»
GENOVA – Il sogno della Sampdoria continua. Gli uomini di Del Neri superano 4-1 il Siena a Marassi e mantengono la testa della classifica a punteggio pieno, in coabitazione con la Juventus. Protagonista assoluto del match di Marassi Antonio Cassano, che non riesce ad entrare nel tabellino dei marcatori ma trascina i suoi compagni con assist e tocchi di classe che finiranno con l’alimentare il dibattito sulla sua esclusione dalla Nazionale.

Nel primo scorcio di gara i toscani imbrigliano bene la Samp. Tanto pressing e buona organizzazione di gioco permettono a Maccarone e compagni di bloccare i padroni di casa. Al 23' però Cassano suona la carica: il talento di Bari Vecchia va via sulla sinistra e si vede deviare la conclusione da Curci ma la squadra di Del Neri nell’azione successiva passa in vantaggio grazie a Palombo. Il centrocampista avanza palla al piede, evita Ficagna in slalom e batte il portiere del Siena. Una volta sbloccato l’incontro i liguri giocano con maggiore scioltezza e al 31' raddoppiano: Cassano inventa sulla destra per Mannini, colpo sotto e terzo gol consecutivo dell’esterno. Il Siena cerca di costruire qualcosa in attacco ma il colpo di testa di Maccarone al 35' è troppo debole per impensierire Castellazzi.

Nella ripresa la Sampdoria va ancora in gol con Padalino dopo tre minuti: grande conclusione di Cassano, Curci si supera ma Padalino è lì e da due passi mette in rete. Il Siena comunque cerca di giocare e non si disunisce. Maccarone fa un grande lavoro ma è troppo isolato e così in ogni tentativo finisce per scontrarsi con i difensori blucerchiati. Al 23' però un gran destro da fuori area di Fini ridà speranza a Giampaolo, anche perchè a metà ripresa la Samp cala vistosamente i ritmi e soffre le iniziative del Siena. Poco prima della fine del match arriva però il poker della Sampdoria: Cassano, ancora lui, suggerisce per Pazzini che si vede respingere il tiro da un buon Curci, ma il portiere del Siena non può nulla su Padalino che puntualmente insacca.

Gigi del Neri, si gode il momento «senza porre limiti» agli obiettivi che possono raggiungere i suoi. «Non puntiamo a niente ma non ci poniamo limiti – dice il tecnico friulano ai microfoni Rai -. L’importante è essere sempre consapevoli di poter giocare sempre bene al calcio». Parlando del match di Marassi, il tecnico della Sampdoria dice che il risultato «è meritato» ma adesso «bisogna mantenere i nervi saldi».

Del Neri ha parole d’elogio per tutti i suoi uomini («danno l’anima in campo, dobbiamo goderci questo momento») ma una nota particolare la dedica a Cassano: «Quando ha palla al piede riesce a fare la differenza. Ogni volta che tocca il pallone è qualcosa di fantastico».

Le prossime due partite vedranno i blucerchiati affrontare la Fiorentina e l’Inter: «Dobbiamo affrontare questi impegni con calma e dando sempre il massimo, non dobbiamo guardare alla classifica. Saranno due partite importanti – aggiunge -, dobbiamo essere consapevoli di poter fare bene». A chi gli chiede quanto possa durare questo momento di equilibrio in campionato, con le cosiddette 'piccolè che tengono testa alle big, Del Neri risponde: «Le forze sono diverse ma per combattere contro queste squadre di un altro livello bisogna lavorare di più ed essere più squadra».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione