Cerca

Centro Zaccaro prende il bronzo nel katà agli Open di Germania

Terzo gradino del podio per la squadra agli Open di Germania, prima tappa del circuito internazionale Golden League. Il quartetto materano, composto da Giuseppe Di Gennaro, Pasquale Di Pinto, Alessandro Siano e Davide Aulicino e guidato dal maestro Pino Zaccaro, è stato protagonista di una splendida cavalcata, che ha portato un prestigioso risultato dopo un serrato confronto con le migliori squadre del mondo
Centro Zaccaro prende il bronzo nel katà agli Open di Germania
MATERA - Terzo gradino del podio per la squadra di katà del Centro Karate Zaccaro agli Open di Germania, prima tappa del circuito internazionale Golden League. Il quartetto materano, composto da Giuseppe Di Gennaro, Pasquale Di Pinto, Alessandro Siano e Davide Aulicino e guidato dal maestro Pino Zaccaro, è stato protagonista di una splendida cavalcata, che ha portato un prestigioso terzo posto dopo un serrato confronto con le migliori squadre del mondo, molte di esse rappresentative nazionali.

Nel primo katà Enpi, il Centro Karate Zaccaro, che ha rappresentato l’Italia, ha sconfitto proprio una delle squadre della Germania, di Erfurt, superata 4-1, e si è ripetuto nella seconda prova Unsu, ancora contro un team tedesco, di Essen, liquidato con un netto 5-0. I materani hanno così raggiunto la finale di poule, dove sono stati superati, nel katà Kanku-Dai dall’Austria per 3-2 e per una sola bandierina. Bronzo meritatissimo, sebbene un pizzico di fortuna in più avrebbe permesso di agguantare la finale per l’oro. «L’obiettivo era quello di portare a casa una medaglia, confermando il valore della squadra anche in campo internazionale, e lo abbiamo centrato - commenta il leader del gruppo, l’esperto Pasquale Di Pinto -. A conti fatti, con un po’ di fortuna potevamo raggiungere la finale per l’oro, ma alla prima uscita all’estero va benissimo così. Il terzo posto è meritatissimo, visto che, alla luce di un sorteggio non facile, abbiamo dovuto sudarcelo l’accesso alla finale di poule». Un risultato che riempie d’orgoglio i quattro moschettieri materani e lancia sempre più nell’Olimpo del karate mondiale la scuola materana targata Zaccaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400