Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 15:50

«Flavia day», la vittoria più bella Oggi avrà Brindisi ai suoi piedi

Chissà cosa avrà pensato allorquando, sulla strada che dall’aeroporto l’ha portata a casa, avrà visto affissi i maxi manifesti con la sua foto in primo piano. Lei che è l’orgoglio dei brindisini, si sarà sicuramente lei stessa orgogliosa di aver avuto i natali in questa terra che si appresta a tributarle l’applauso più sentito. Sarà il sindaco, Domenico Mennitti, a ricevere la numero dieci del mondo nella classifica mondiale di tennis
«Flavia day», la vittoria più bella Oggi avrà Brindisi ai suoi piedi
BRINDISI - È il «Flavia day». Dispenserà il sorriso con il quale ha conquistato gli americani (e non solo), sarà come mamma l’ha fatta: bellissima nella sua straordinaria semplicità; ma, quella straordinaria sicurezza, la perfetta padronanza delle emozioni, la determinazione che l’hanno portata ad essere la numero dieci in campo mondiale, lasceranno il posto a quella gioia, dimostrata ieri mattina al suo arrivo a casa, che fanno di lei la brava ragazza che ogni famiglia vorrebbe avere alla porta accanto.

È semplicemente straordinaria, Flavia. Perché dal suo volto traspare in tutta evidenza l’umiltà che fanno grandi i personaggi, quelli dello sport. Lei, oggi, personaggio lo è per davvero. Non soltanto sul campo, dove anche le avversarie che la precedono nella speciale classifica ora la temono per tutte queste sue peculiarità.

Chissà cosa avrà pensato e, soprattutto, in cuor suo allorquando, sulla strada che dall’aeroporto l’ha portata a casa, avrà visto affissi i maxi manifesti con la sua foto in primo piano. Lei, che come è scritto sui manifesti, è l’orgoglio dei brindisini, si sarà sicuramente lei stessa orgogliosa di aver avuto i natali in questa terra che si appresta a tributarle l’applauso più sentito ancora più bello di quello ricevuto dopo la vittoria di Los Angeles o dopo aver eliminato la Zvonareva a New York.

Oggi, che ha la città ai suoi piedi, che sarà ricevuta con tutti gli onori che merita, forse, si sentirà piccola piccola. In cuor suo, ad ogni modo, sarà contenta. Perché queste gioie si provano soltanto poche volte nella vita.

Sarà il sindaco, Domenico Mennitti, a riceverla ed a ribadirle il «grazie» di tutta la città per aver fatto rimbalzare, in ogni dove del globo, il nome di Brindisi. Mai nessuno era riuscito a tanto, a questi livelli. Ce l’ha fatta lei, la ragazza acqua e sapone che grazie alla sua tenacia, alla voglia di lottare per essere protagonista, e che per raggiungere questi risultati non ha esitato nemmeno un attimo a profondere impegno costante. Grazie al quale oggi è numero dieci al mondo. Che non è un fine corsa.

[f.d.s.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione