Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 02:21

L'Enel Basket supera il Napoli di Marcelletti

Non erano polli dopo la battuta d’arresto con Scafati, non è certamente diventata una squadra di Eurolega, ieri, al termine della vittoria contro il quintetto campano (73-58). Contro l’Harem, il Brindisi aveva svolto un buon allenamento, contro Napoli ha effettuato un’altra buona partita. L’una e l’altra in vista del campionato di Legadue di pallacanestro maschile in programma fra 24 giorni
• Cras, parte la campagna abbonamenti
L'Enel Basket supera il Napoli di Marcelletti
BRINDISI - Non erano polli dopo la battuta d’arresto con l’Harem Scafati, e quindi non si poteva intentare alcun processo (dopo quindici giorni di lavoro in palestra), non è certamente diventata una squadra di Eurolega, ieri, al termine della vittoria (73-58) contro il quintetto allenato da Franco Marcelletti. Contro l’Harem, l’Enel Basket Brindisi aveva svolto un buon allenamento, contro Napoli ha effettuato un’altra buona partita. L’una e l’altra in vista del campionato in programma fra 24 giorni.

Coach Giovanni Perdichizzi, al termine dell’allenamento compiuto sul parquet del palasport di Potenza, era normalmente soddisfatto. Ha potuto disporre di Giuliano Maresca che ha dato alla squadra, nei minuti in cui è stato gettato nella mischia, più pericolosità offensiva.

«Tutto sommato potremmo essere tutti moderatamente soddisfatti - ha sostenuto il team manager dell’Enel Basket, Santi Puglisi -. È stato un buon allenamento contro gli uomini di Franco Marcelletti che, notoriamente, è uno dei tecnici che predilige l’attuazione di asfissianti difese. Bene, contro Napoli siamo stati continui nell’affrontare con diligenza le loro difese. Credo che anche il coach possa avere avuto riscontri positivi».

E Perdichizzi, di rimando: «Buona partita, ma non esaltiamoci. Stiamo cercando di svolgere, così come è regola, il programma di lavoro che ci siamo prefissati. Stasera (ieri per chi legge) in alcune situazioni, siamo stati più reattivi. Ma va ricordato che abbiamo lavorato anche lunedì e martedì. Ogni giorno che passa aggiungiamo un mattoncino in più alla condizione di ciascuno».

«Il fatto è - afferma il team manager Puglisi - che tutti hanno costruito qualcosa di più, avendo avuto tutti più opportunità per mettersi in vetrina. Nikola Radulovic, ad esempio, è stato molto più convincente nel tiro da tre punti, così come mi è parso particolarmente reattivo anche Silvere Bryan».

L’Enel Basket Brindisi è stata per tutti i quaranta minuti padrona della situazione. Il primo tempino lo ha concluso 20-15, per chiudere il primo tempo sul 38-37. Non spaventi il punteggio basso: i due allenatori hanno voluto curare con particolare attenzione le difese. Nel terzo tempino gli uomini di Perdichizzi hanno allungato un po’ il passo andando sul 51-45, per poi chiudere la gara sul 73-58. Partita diretta da due giovani arbitri potentini con il tabellone luminoso che veniva azzerato ogni dieci minuti.

Oggi si torna a lavorare al palaElio per preparare il torneo di Trani, in programma nel prossimo week end.

Da domani e fino a sabato 19, si svolgerà la campagna abbonamenti relativa ai soli posti di tribuna numerata, il cui costo è stato fissato in euro 300,00 ciascuno. I possessori di abbonamento (non gratuito) della passata stagione potranno rivendicare il diritto di prelazione, presso il palaElio, nei giorni stabiliti dalle 15 alle 18.30. Trascorso tale periodo verrà perduto il diritto di prelazione ed i posti resi disponibili verranno messi in vendita.

La società si riserva il diritto di non rinnovare alcuni abbonamenti per far fronte a nuove ed emergenti necessità organizzative. Eventualmente, in tal caso, si metteranno a disposizione abbonamenti relativi a posti ancora disponibili in settori diversi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione