Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 07:34

Le migliori «stecche» d’Italia di scena nel torneo di Melfi

È entrato nel vivo la terza edizione della gara internazionale di biliardo sportivo, specialità 5 – 9 birilli. Alle gare partecipano circa duecento atleti di tutte la categorie del centro sud. La competizione melfitana è da considerarle tra le migliori a livello nazionale. Vedrà alternarsi ai bordi del tappeto verde, tra gli altri, anche Michelangelo Aniello di Mola di Bari, campione mondiale uscente
Le migliori «stecche» d’Italia di scena nel torneo di Melfi
di Antonio Pace

Melfi - E’ entrato nel vivo la terza edizione del Trofeo «Città di Melfi», gara internazionale di biliardo sportivo, specialità 5 – 9 birilli. Alle gare partecipano circa duecento atleti di tutte la categorie del centro sud. Qualitativamente la competizione melfitana è da considerarle tra le migliori a livello nazionale perché gareggeranno giocatori di caratura nazionale. Organizzata dai coniugi Peppino e Donatella Le Caselle, la competizione vedrà alternarsi ai bordi del tappeto verde, Michelangelo Aniello di Mola di Bari, campione mondiale uscente, l’ex campione europeo Paolo Diomajuta di Pescara, Giuseppe Consagno, trionfatore di numerose gare nazionali, l’ex campione del mondo Gerardo Mascolo di Angri, Crocifisso Maggio ex campione italiano, europeo e mondiale di Torchiarolo e il neo campione italiano Giovanni Triunfo di Orta Nova che a Saint Vincent ha conquistato la pool finale laureandosi campione nazionale.

La manifestazione sportiva, che sarà diretta dall’Internazionale Luciano Cassatella di Barletta è ormai un appuntamento fisso per gli appassionati di queste specialità e conferiranno alla città di Melfi non solo la denominazione di città federiciana ma anche quella di capitale del Centro- Sud di Biliardo sportivo. Le gare, divise per categorie, sotto la supervisione di Giuseppe De Bellis, responsabile regionale del settore, si protrarranno fino a domenica alle ore 21 quando è prevista la premiazione. «Sono contento per la riuscita della manifestazione – ha dichiarato Giuseppe Le Caselle – perché principalmente contribuisce ad avvicinare a questo sport numerosi giovani ».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione