Cerca

Martedì 17 Ottobre 2017 | 20:44

Taranto, la carica di Bolzan «A Ravenna bottino pieno»

Il laterale mancino di centrocampo: «In Romagna dovremo tentare di acciuffare i tre punti per dare un segnale forte al campionato oltre che per rimpinguare la fiducia in noi stessi. I mezzi, ce li abbiamo. Siamo in crescita. Sotto tutti i punti di vista. Non dimenticate che siamo una squadra completamente nuova. Il mister sta lavorando moltissimo per assemblarci nel migliore dei modi. Sbagliato pretendere tutto subito»
• Foggia, Trezzi fa il «pompiere»
• Potenza, incognita Anderson
• Goisis: «Andria, serve calma»
Taranto, la carica di Bolzan «A Ravenna bottino pieno»
di GIUSEPPE DIMITO

TARANTO - A Ravenna per ottenere un risultato positivo. Questo il compito che attende i rossoblù domenica prossima. Bisogna assolutamente dare continuità alla incoraggiante vittoria ottenuta contro il Rimini sia per la classifica che per il morale. Il secondo posto, sia pure al fianco del Portogruaro, va difeso a denti stretti.

La squadra sta preparandosi alla difficile trasferta contro i romagnoli nelle cui fila milita l’ex Toledo, un ex che punta parecchio sulla sua velocità. Magallanes si è allenato con i compagni. Gli mancano i novanta minuti, ma la condizione è in netta crescita. Felci, invece, ha lavorato a parte con il preparatore atletico Agostino Marras in quanto soffre di un risentimento alla coscia destra. L’ecografia effettuata ha dato esito negativo. Nel pomeriggio non è prevista alcuna amichevole. Mister Braglia farà verosimilmente lavorare i suoi in maniera alternativa: esercitazioni su schemi disegnati alla lavagna con probabile partitella in famiglia finale. La formazione potrebbe contenere delle variazioni. Rientreranno Migliaccio ed Innocenti? E, poi, Magallanes andrà in panchina?

Sulla gara di Ravenna il laterale mancino di centrocampo Bolzan dice: «In Romagna dovremo tentare di acciuffare i tre punti per dare un segnale forte al campionato oltre che per rimpinguare la fiducia in noi stessi. I mezzi, ce li abbiamo. Siamo in crescita. Sotto tutti i punti di vista. Non dimenticate che siamo una squadra completamente nuova. Il mister sta lavorando moltissimo per assemblarci nel migliore dei modi. E' sbagliato pretendere tutto subito. Servono pazienza, abnegazione e tranquillità. Fra le cose da migliorare dovremo gestire con maggiore lucidità l’eventuale vantaggio. Finora, nelle tre partite finora disputate, siamo sempre riusciti a mettere per primi la palla in rete. È evidente che se riuscissimo a segnare il gol del 2-0, piegheremmo il risultato dalla nostra parte. Ma se proprio non dovessimo riuscirci anche per i meriti della squadra avversaria, dovremo impedirle di crearci dei grattacapi».

La disamina fatta da Bolzan non ha previsto i meriti che, pure, la squadra ha. Quali sono? Risponde in maniera molto secca: «Sappiamo soffrire. Questo è già tanto. Poi il mister ci ha trasmesso una precisa identità tecnico-tattica che va soltanto migliorata, limata ed assorbita da tutti. Abbiate pazienza. Fra non molto scoprirete il vero Taranto. Intanto siamo secondi in classifica».

Il presidente D’Addario, svoltando pagina rispetto alla precedente gestione, ha offerto 500 biglietti gratis per Ravenna-Taranto ai primi abbonati che si recheranno nei soliti punti-vendita: 400 di curva, 100 di gradinata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione