Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 03:03

Liuzzi, un pugliese nella Formula Uno

di AMERIGO DE PEPPO
I medici di Miami hanno dato il via libera: Felipe Massa può tornare a correre, ma dal 2010. Cresce l’attesa per sapere chi siederà al volante della sua Ferrari a Monza: tra i pretendenti c’è il pilota di Locorotondo Vitantonio Liuzzi, che potrebbe comunque correre con la Force India se la Ferrari dovesse scegliere Fisichella. Alla «Gazzetta», Liuzzi ha detto di avere il 65% di chance di correre.
Liuzzi, un pugliese nella Formula Uno
di AMERIGO DE PEPPO

Allora, Liuzzi, tra due domeniche a Monza sarai spettatore o pilota?

Purtroppo è una domanda che mi sto ancora facendo e alla quale non posso dare una risposta. Certo, al momento ci sono possibilità che io sia in pista.

Possiamo quantificarle?

Diciamo un 65%

Nell’ambito di questa percentuale, ci sono più chance che tu corra con la Force India o con la Ferrari?

Sicuramente è più probabile che sia al volante di una Force India. Arrivare ad un accordo con la Ferrari è una cosa complicata, che richiede più tempo

In ogni caso, ti senti pronto, nonostante due anni di stop?

Sicuramente. In questo periodo mi sono tenuto in allenamento, sono in forma e mi sento in grado di dare subito il 100%. Certo, il nuovo regolamento non permette ai terzi piloti di efettuare test durante la stagione, ma alla Force India disponiamo di un simulatore quasi reale e questo mi rende fiducioso.

Come mai Luca Badoer ha fatto flop?

Indubbiamente la situazione di Luca era molto complicata perché da un lato non disputava un Gran Premio da dieci anni e dall’altro, quando negli anni scorsi erano permessi i test, ne faceva pochi. Ecco quindi che si è trovato in una situazione più difficile da affrontare.

Questo equivale però ad una bocciatura del nuovo regolamento...

Indubbiamente questo regolamento non è l’ideale per l’utilizzo del terzo pilota, soprattutto se ci si trova di fronte ad un incidente che richiede la sostituzione immediata del pilota titolare.

Regolamento da cambiare, dunque...

Penso che dovrebbe essere autorizzato un numero minimo di test, per consentire di entrare subito in forma e mi auguro che ci sia un cambiamento simile, ma nel contempo mi auguro che la cosa non mi riguardi...

Vuoi dire che l’anno venturo torni a correre a tempo pieno? Con Force India?

Sì, al 99%. Sono legato alla scuderia indiana per il 2010 e dovrei rientrare in squadra.

Cosa pensi dell’inchiesta che pende su Briatore e sulla Renault? È realstico pensare che Flavio abbia ordinato a Piquet jr di finire contro un muretto a Singapore per fare entrare la safety car e agevolare Alonso?

È una situazione molto delicata e l’evento rocambolesco di Singapore è stato unico, per cui è una tesi che potrebbe reggere, ma io non metto in dubbio la lealtà della Renault. In uno sport di elite come la Formula Uno non dovrebbe comunque accadere e sarà una bella gatta da pelare per la Fia.

Per un pilota sarebbe comunque facile obbedire a un simile ordine?

No, perché se Piquet jr lo ha fatto, lo ha fatto davvero bene. Dipende poi da cosa viene offerto in cambio e comunque gli ordini di scuderia sono ordini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione