Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 17:32

Bari, dal Celtic  ecco Donati

BARI - «Bene, ma adesso posso giocare contro il Bologna?». Le prime parole di Massimo Donati da calciatore del Bari sono state queste. Frasi che lasciano trasparire, forte, la volontà di tornare a misurarsi nel «suo» campionato, nella sua Italia, da dove manca dal torneo 2006-2007, quando il Celtic lo prelevò dall’Atalanta.
Bari, dal Celtic  ecco Donati
BARI - «Bene, ma adesso posso giocare contro il Bologna?». Le prime parole di Massimo Donati da calciatore del Bari sono state queste. Frasi che lasciano trasparire, forte, la volontà di tornare a misurarsi nel «suo» campionato, nella sua Italia, da dove manca dal torneo 2006-2007, quando il Celtic lo prelevò dall’Atalanta.

Dalla Champions League direttamente al San Nicola, da Glasgow a Bari. Il centrocampista di Sedegliano (Udine), classe 1981, è il nuovo rinforzo di Ventura. L’affare ufficialmente si chiuderà in giornata, ma il giocatore è già in viaggio verso l’Italia. Il Celtic, infatti, ha accettato l’offerta presentata mercoledì sera dal direttore sportivo Giorgio Perinetti, consentendo a Donati di coronare il desiderio di tornare a giocare in Italia. Alla società scozzese andrà una cifra vicina al milione di euro, al centrocampista un quadriennale da 600 mila euro all’anno (Donati era legato al Celtic da un biennale a 1200000 euro a stagione, ha quindi “spalmato” il suo compenso). Donati ha già firmato l’accordo, oggi lo farà il Celtic.

L’eliminazione della squadra di Glasgow dalla Champions League per mano dell’Arsenal (0-2 in Scozia, 3-1 a Londra) ha sicuramente agevolato il trasferimento di Donati al Bari dopo due campionati con la maglia bianco-verde, l’ultimo dei quali costellato da problemi con l’ex tecnico Strachan. Il centrocampista sarà lunedì a Bari. In queste ore sta organizzando il trasloco dalla Scozia e prima di giungere in Puglia dovrà fare un «salto» in Sicilia, dove è nata la moglie (i due hanno tre figli): da Milazzo si muoverà in auto alla volta di Bari. La sosta della A (si riprenderà a giocare il 13 settembre), consentirà al centrale di centrocampo di inserirsi nel gruppo senza gradne fretta. «Con Almiron e Donati - ha detto Perinetti - abbiamo sistemato il centrocampo, dando chili ad un reparto che in tal senso poteva contare solo su Gazzi. Ma Donati è anche un calciatore che possiede un buon piede ed un ottimo tiro, come anche ha dimostrato l’altra sera a Londra contro l’Arsenal. Speriamo, ora, di chiudere per il difensore».

L’arrivo di Donati «spinge» Carobbio lontano dalla Puglia. Triestina, Salernitana e Grosseto in lizza per il mancino prelevato a giugno dall’Albinoleffe, ma che evidentemente non è riuscito a convincere Ventura. Il club campano sembra il favorito.

Per quanto riguarda la difesa, reparto da perfezionare, si è complicata, a tal proposito, la trattativa per Rinaudo, il Napoli non pare disposto a scendere a patti, avrebbe lasciato intendere che il giocatore non si muoverà. Resta la pista Andreolli. Ma siamo agli sgoccioli, il mercato è ormai prossimo alla chiusura. Perinetti oggi proverà un altro affondo.

attesa per il bolognaVenduti cinquemila biglietti, ma il trend è destinato ad impennarsi. Ulteriore crescita è attesa per oggi, ma anche nella giornata di domani. Così come anche continua l’incremento del numero degli abbonamenti. Le presenze al San Nicola, domani pomeriggio, dovrebbero superare le ventimila unità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione